Grazie alle telecamere di sorveglianza installate in strada, il Comune di Avola, guidato dalla sindaca Rossana Cannata, ha rintracciato alcuni incivili che buttavano spazzatura in giro e trasformavano il territorio in una “discarica a cielo aperto“.

“Il Comune di Avola ha fatto installare delle telecamere nascoste per rintracciare chi butta l’immondizia per strada. Beh, questi primitivi (guardate la quantità di roba che buttano) per esempio sono stati rintracciati, denunciati e multati pesantemente. Quanto godimento“. Lo dichiara – tramite i suoi profili social – Selvaggia Lucarelli, nota opinionista e personaggio televisivo. Il messaggio accompagna un video pubblicato su Facebook, che mostra una serie di incivili che gettano rifiuti in strada ad Avola senza alcuna vergogna.

La nota opinionista si era in passato espressa sulla questione rifiuti in Sicilia e il suo potenziale impatto sul turismo. In questo caso, però, c’è un elogio rivolto alle istituzioni che hanno deciso di reagire all’inciviltà diffusa, incrementando i controlli e raggiungendo i primi significativi risultati.
Altri “furbetti” dei rifiuti sono stati beccati sempre nel Siracusano, a Noto, negli scorsi giorni. Di fronte all’ennesima estate con l’emergenza rifiuti in Sicilia, le istituzioni decidono di reagire per evitare che la situazione, già difficile, peggiori ulteriormente a causa dei comportamenti incivili della popolazione.

Condividi
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: