A Palazzolo Acreide e Pachino: evadono dai domiciliari e vengono arrestati dai CC

 

Nel corso di una operazione mirata, i Carabinieri della Stazione di Palazzolo Acreide e della Stazione di Pachino, impegnati in servizio di perlustrazione sul territorio di competenza, hanno tratto in arresto in flagranza del reato di evasione due giovani, già noti alle forze dell’ordine per i loro precedenti di polizia ed attualmente sottoposti alla misura cautelare degli arresti domiciliari.

Nel corso del primo intervento i Carabinieri della Stazione di Palazzolo Acreide, impegnati nei quotidiani controlli finalizzati a verificare il rispetto degli obblighi imposti dall’Autorità Giudiziaria, si sono recati presso l’abitazione di Andrea Catania, di 21 anni, notando che lo stesso era fuori della propria abitazione, luogo in cui era ristretto alla detenzione domiciliare, intento ad ascoltare della musica. Il Catania, ammettendo le proprie responsabilità asseriva che tale atto era stato dettato dalla mancata copertura internet nella sua abitazione. Condotto in caserma, il giovane è stato dichiarato in stato di arresto e successivamente, al termine delle formalità di rito, è stato tradotto nuovamente presso la propria abitazione al regime degli arresti domiciliari in attesa della celebrazione del rito direttissimo presso il Tribunale di Siracusa.

Sorte diversa è toccata a Maicol Zisa, di 24 anni, che, trovato al di fuori della propria abitazione di Pachino, è stato tratto in arresto dai Carabinieri della locale Stazione e tradotto presso la casa circondariale “Cavadonna” di Siracusa.

Condividi
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: