Un improvviso corto circuito ha fatto scoppiare un incendio in un appartamento ad Avola. Il fuoco ha letteralmente divorato la casa in via Umberto Giordano. L’allarme è scattato verso l’una e mezza. Le fiamme che si sono subito propagate hanno devastato l’abitazione di un piano, occupata da una anziana donna e dal figlio. Entrambi si sono rifugiati sul terrazzo per scampare al rogo.

Sul posto è intervenuta una squadra di vigili del fuoco di Noto che ha messo in salvo madre e figlio. I vigili del fuoco hanno subito portato all’esterno la bombola del gas per evitare l’esplosione, ma la casa è stata dichiarata inagibile.

Secondo i primi accertamenti l’incendio sarebbe partito dall’albero di Natale fatto in anticipo da madre e figlio. Le luci dell’albero di Natale hanno, probabilmente, fatto cortocircuito, dando vita ad un rogo di fiamme che ha divorato, quasi per intero, l’appartamento.

Le fiamme hanno svegliato l’intero quartiere anche per le sirene dei vigili del fuoco e molte persone si sono riversate in strada in attesa dello spegnimento del fuoco. I tecnici dopo un sopralluogo hanno dichiarato inagibile l’appartamento della coppia.

Condividi
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: