“Artieri” il primo Festival delle Arti e dei Mestieri della Sicilia: Ortigia e Marzamemi tra artigianato, arte e cultura

Si rinnova, per il secondo anno consecutivo, l’appuntamento con il primo Festival isolano dedicato al mondo dell’artigianato, dal nome “Artieri Mercato Creativo – Festival delle Arti e dei Mestieri” che quest’anno si svolgerà ad Ortigia e Marzamemi, rispettivamente dal 16 al 25 luglio e dal 6 al 15 agosto. Un’edizione ricca di novità che è già destinata ad incrementare le date.

Nella scorsa edizione, durata ben 30 giorni suddivisa in quattro tappe, si sono avuti numeri da capogiro: 50.000 visitatori, oltre 150 espositori tra artigiani, artisti, designer ed aziende agroalimentari a km0 provenienti da tutta Italia e ben 20 laboratori d’arte, riciclo ed ecosostenibilità.

Dopo il grande successo, Angela Cacciola e Maria Grazia Barbagallo, ideatrici e direttrici artistiche della kermesse, ripropongono l’appuntamento nella splendida cornice senza tempo della Tonnara di Marzamemi e ad Ortigia, presso Largo Fonte Aretusa e la Terrazza del Talete.

“Artieri Mercato Creativo – Festival delle Arti e dei Mestieri”, si pone come un evento di arte, sostegno e divulgazione della cultura e dell’artigianato artistico attraverso mercati di settore: artigiani, designer, illustratori, stilisti, provenienti da tutta Italia, metteranno in mostra le proprie eccellenze, con esposizioni di pezzi unici o in tiratura limitata, coniugando tradizione, estetica contemporanea, ricerca e sperimentazione.

Quest’anno l’evento si arricchisce con quello che direttrici artistiche del Festival, entrambe diplomate all’Accademia delle Belle Arti di Catania e con una lunga esperienza nel settore dell’arte, amano definire “un percorso artistico-culturale itinerante”. 

Ad Ortigia, in particolar modo, oltre alla possibilità di vedere le esposizioni degli artigiani, sarà proposto un ricco calendario di eventi culturali collaterali: presentazioni di libri, mostre, laboratori per grandi e piccoli, spettacoli e concerti. Il percorso artistico – culturale itinerante si muoverà da Largo Fonte Aretusa alla Terrazza del Talete, passando per i suggestivi vicoli di Ortigia.

“Il nostro ambizioso progetto – afferma Angela Cacciola – è quello di evolverci da semplice handmade market a Festival itinerante nelle più belle location sicule, mettendo al centro la città che ci ospita, ma allo stesso tempo accogliendo artieri da tutta Italia”. Il concetto di “Artiere” è la chiave di tutto: colui che esercita un’arte, ovvero un concetto ampio che riguardo non solo l’artigianato”. “Quindi non più solo mostra mercato con una selezione unica ed accurata – conclude Cacciola – ma anche workshop, cultura, arte, musica, letteratura”.

“Quest’anno in particolar modo – dichiara Maria Grazia Barbagallo –  vorremmo che questo evento possa essere visto come una grande festa che coinvolga come in un grande abbraccio l’intera città, una festa per gli artigiani e gli artisti che sono stati molto penalizzati nel periodo invernale e per tutti i fruitori amanti del settore”.

Tra le novità di quest’anno proposte ad Ortigia: “Le vie del Talento”, passeggiata diffusa alla scoperta degli artieri siracusani dove una mappa guiderà i visitatori alla scoperta dei luoghi più suggestivi della città, degli atelier, delle botteghe, dei concept store, degli studi di grafica e fotografia; “Nature is around you”, passeggiate guidate da esperti in nature therapy alla scoperta degli elementi naturali di Ortigia; “Letture in riva al mare”, con presentazioni di libri e letture a tema “Siracusa tra storia e mito”, che si svolgeranno al tramonto alla Terrazza del Talete; “Artieri di strada”, con laboratori, incontri e spettacoli a cura degli artisti di strada siracusani. 

L’evento è organizzato con il Patrocinio del Comune di Siracusa ed in collaborazione con Città Educativa Siracusa, New Circular Solution e Rifiuti Zero Sicilia e molte altre realtà associative del territorio.

Condividi
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: