Attrezzature per 50 mila euro destinate alla Protezione civile

L’Amministrazione comunale potenzia le attrezzature a disposizione della Protezione civile e, dunque, delle associazioni di volontariato che collaborano l’ente in questo servizio. Una decisione maturata anche in seguito alle emergenze legate al maltempo degli scorsi mesi, ma non solo. La spesa complessiva affrontata si aggira intorno ai 50 mila euro a valere sui fondi del servizio di Protezione civile del settore Ordine pubblico e sicurezza. Sono stati destinati all’acquisto di 90 elmi per antincendio boschivo e soccorso completi di occhiali doppia a lente e lampada a led; di 20 lampade a led portatili e ricaricabili; di una serie di attrezzature necessarie in caso di soccorsi che vanno a sostituire o integrare quelle esistenti. Nello specifico si tratta di: 5 motopompe; 5 motogeneratori; 5 motoseghe; 4 torrifaro Linktower. Per gli elmi sono stati spesi 13.725 euro; per le lampade portatili, 4.831; per le altre attrezzature, 30.478. «Dopo aver approvato e aggiornato il piano di protezione civile comunale, ecco un nuovo, importante segnale nei confronti della tutela del nostro territorio e dei cittadini. I nostri volontari della Protezione civile – afferma il sindaco, Francesco Italia – ad ogni intervento hanno dimostrato grande serietà, altruismo, professionalità e senso della solidarietà. È giusto dotarli di strumenti sempre più adeguati e che consentano di operare in sicurezza e con sempre maggiore efficacia. Con questo primo stanziamento, vogliamo impegnarci perché ogni anno possiamo continuare a potenziare e rinnovare le attrezzature dei nostri preziosi volontari». «Le recenti emergenze – dice l’assessore alla Protezione civile, Vincenzo Pantano – e le criticità del territorio ci devono spingere ad essere sempre più efficaci ed efficienti sia nella fase della prevenzione che del soccorso. Le nuove attrezzature vanno in questo senso e sono un segnale di attenzione verso i volontari che, grazie alla loro professionalità, risultano essere indispensabili per la città».

Condividi
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: