Augusta, approvato dal Comune il Piano del fabbisogno

Basta assembramenti o chiudo le piazze”: sbotta il sindaco di Augusta,  Giuseppe Di Mare – SiracusaOggi.it

L’Amministrazione comunale di Augusta ha portato a buon fine due importanti iniziative. Si tratta dell’approvazione del piano di fabbisogno del personale 2021/2023 e dell’acquisizione al patrimonio comunale megarese dell’antico monumento della Ricetta di Malta.

“Con grande orgoglio in Giunta abbiamo approvato un piano del fabbisogno del personale 2021/2023 storico per la nostra Città, utilizzando oltre 1 milione di euro in capacità assunzionale – ha dichiarato il sindaco, Giuseppe Di Mare – . Con questo Piano di fabbisogno il Comune di Augusta compie una svolta radicale nella politica di potenziamento dei servizi, con mirata dedica alla valorizzazione delle professionalità interne. La premessa è che abbiamo deciso di investire sul personale e di mettere in campo tutte le risorse disponibili. Il Comune ha necessità di rafforzare la propria operatività e di qualificare la propria azione, digitalizzando i processi di lavoro con una cura specialissima alla formazione del personale”.

“In questa fase, abbiamo deciso di chiudere, una volta per tutte, primo comune nella provincia, la pagina vergognosa del precariato o della stabilizzazione ‘a gettoni’ (cioè ad orario ridotto o ridottissimo), con l’estensione del full time a tutti i dipendenti – ha proseguito il primo cittadino – . Siamo consapevoli della portata della scelta e, naturalmente, ci attendiamo un rilancio consistente di attività e risultati. Abbiamo anche previsto di irrobustire i servizi tecnici dell’Ente e l’organico della Polizia Municipale, settori che sono particolarmente sotto pressione e dai quali, giustamente, i cittadini reclamano tempestività ed efficacia dei servizi”.

“Prevediamo, in questo quadro, di assecondare la politica di innovazione tecnologica cominciando ad inserire professionalità del ramo informatico e anche di specializzare ambiti di lavoro per contrastare disagio sociale e nuove povertà – ha concluso Di Mare – . Abbiamo consapevolezza di avere fatto il massimo e di averlo fatto all’inizio di un mandato che richiederà una grande lavoro e l’impegno da parte di tutti. Augusta riparte”.

Infine la Ricetta di Malta, antico monumento edificato dai Cavalieri di Malta nel XVII secolo, che è stata acquisita dal Comune di Augusta in virtù di una donazione disposta dalla proprietaria, Isabella Palumbo Fossati. Infatti la Giunta comunale, con delibera n°157 del 12/07/2021, ha accettato la proposta di donazione dell’immobile. Isabella Palumbo Fossati ha convenuto di donare alla città di Augusta la Ricetta di Malta “Con l’auspicio che possa costituire un polo d’attrazione culturale di alto profilo in armonia con i desiderata della famiglia nell’esclusivo interesse della storia, dell’arte e del legame atavico con la città di Augusta”. La Giunta comunale ha anche deliberato che lo storico edificio “Sarà utilizzato in favore della Cittadinanza di Augusta secondo le modalità ritenute più congrue dall’Amministrazione, anche previa trasformazione edilizia del bene stesso, e nell’immobile così destinato sarà posta una targa al fine di ricordare la donazione effettuata. Detta targa, che verrà posta in un luogo stabilito di concerto con sabella Palumbo Fossati, dovrà recare dicitura con contenuto deciso dalla donante”. “Grazie ad una donazione di Isabella Palumbo Fossati il Comune di Augusta è diventato proprietario di una struttura storica: la Ricetta di Malta – ha commentato il sindaco Di Mare – . Essa diventerà oggetto di un progetto di riqualificazione dell’area. Debbo ringraziare l’assessore Carrabino e tutti coloro che hanno contribuito a far entrare nel patrimonio di Augusta questo bene fantastico”.

Condividi
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: