Augusta, cumuli di immondizia per le strade della “Borgata” fra l’indifferenza generale

Sono cumuli di immondizia quelli che, una volta rimossi gli ultimi cassonetti nel quartiere Borgata, si stanno formando nei luoghi che fino a pochi giorni fa erano deputati al conferimento dei rifiuti.

È quanto accade, da diverso tempo, in via Pio La Torre, all’altezza dell’incrocio con via Ragusa, fra l’indifferenza generale: buste di plastica, avanzi e scarti di vario genere sono stati abbandonati sia nel terreno incolto tra la strada e la stazione ferroviaria che sul marciapiede, apparendo come una discarica abusiva in pieno centro abitato. Uno spettacolo indecoroso che non può sfuggire agli occhi degli abitanti del quartiere che da mesi, regolarmente e civilmente, differenziano usando gli appositi mastelli.

Il fenomeno dell’abbandono selvaggio dei rifiuti non è purtroppo una novità per la città di Augusta, che aveva già registrato nell’Isola, area che per prima aveva sperimentato la raccolta differenziata, numerosi  simili episodi d’inciviltà. Da addebitare, probabilmente, al degradante malcostume di alcuni cittadini, tale da generare una possibile “migrazione dei rifiuti” di quartiere in quartiere.

Tra i residenti della Borgata emerge l’auspicio di maggiori controlli che pongano un freno a inciviltà e menefreghismo, nel contesto di questa prima fase di un necessario cambiamento nella gestione dei rifiuti che è anche obbligo di legge.

Condividi
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: