AUGUSTA. I CARABINIERI ARRESTANO UN INCENSURATO LENTINESE PER COLTIVAZIONE DI MARIJUANA E FURTO DI ENERGIA ELETTRICA

I Carabinieri dell’Aliquota Operativa della Compagnia di Augusta hanno arrestato in flagranza di reato un
incensurato 42enne lentinese per coltivazione di marijuana e furto di energia elettrica.
L’uomo da circa cinque mesi aveva affittato una villetta nella rinomata zona balneare megarese “Costa
Saracena”, non però per trascorrervi l’estate bensì per allestirvi una vera e propria serra indoor attrezzata
di tutto punto.
I militari, giunti sul posto, hanno infatti sorpreso l’uomo mentre si stava occupando della propria
piantagione e lo hanno tratto in arresto.
La successiva perquisizione ha permesso di rinvenire, distribuiti in quattro camere, circa 130 vasi
contenenti ciascuno una pianta di marijuana in fase di maturazione, che nelle settimane a venire,
crescendo, avrebbero prodotto diversi chili di sostanza stupefacente; ed ancora, un sacco in plastica con
all’interno una notevole quantità di foglie già essiccate, bidoni di fertilizzanti liquidi ed in polvere e
sofisticati impianti di ventilazione, illuminazione, irrigazione, areazione e umidificazione. Come se non
bastasse, visto che le apparecchiature installate consumavano moltissima corrente, erano state
abusivamente allacciate alla rete elettrica pubblica, così da evitare di pagare bollette “salate”.
I Carabinieri al termine delle attività hanno rimosso e sequestrato tutto il materiale, compresa la sostanza
stupefacente di cui alcuni campioni saranno inviati al laboratorio analisi sostanze stupefacenti per
stabilirne l’esatta percentuale di tossicità.

Condividi
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: