AUGUSTA. LA RICHIESTA UNITARIA DEI SINDACATI: “SUBITO LA STABILIZZAZIONE DEI PRECARI AL COMUNE”

Augusta, mancata stabilizzazione di 84 precari. Presidio di ...

“Basta speculazioni, subito le stabilizzazioni”. E’ stata questa la richiesta formulata dai segretari della Cgil e Cisl Funzione Pubblica, Franco Nardi e Daniele Passanisi, nel corso dell’incontro avuto al Comune di Augusta, con il sindaco, Cettina Di Pietro, insieme al segretario generale ed agli assessori al Bilancio ed alla Polizia locale, per definire in tempi della stabilizzazione dei lavoratori precari. “L’amministrazione comunale – hanno sottolineato Nardi e Passanisi – ha chiarito i motivi per cui ad oggi non si è potuto procedere con la stabilizzazione del personale precario,
nonostante gli impegni assunti negli scorsi mesi, che prevedevano la stabilizzazione entro luglio di quest’anno. La stessa amministrazione ha ribadito che i tempi previsti si sono protratti a causa della mancata approvazione del bilancio e della mancata pubblicazione dell’elenco degli aventi diritto”. Nardi e Passanisi hanno sollecitato e preteso in particolare alla commissione, tempi certi sul completamento dell’intero iter. “Le nostre organizzazioni sindacali Cgil e Cisl – hanno ribadito Nardi e Passanisi – non condividono i ritardi manifestati dall’amministrazione comunale e hanno richiesto fortemente che le procedure che prevedono la stabilizzazione, quindi l’approvazione del bilancio e la
pubblicazione della graduatoria avvenga entro i prossimi giorni, in quanto si è verificato che i vari iter sono stati espletati e dunque si può procedere all’approvazione degli strumenti sopracitati. Siamo arrivati al punto che nessun motivo o alibi può bloccare quelle procedure che daranno dignità finalmente dopo trent’anni di attesa ai precari del Comune di Augusta ed alle loro famiglie”. Nardi e Passanisi hanno anche sottolineato la necessità di evitare strumentalizzazioni ai danni degli stessi lavoratori. “Cgil e Cisl hanno sottolineato che le procedure non possono essere rinviate ancora – hanno detto i segretari della Funzione pubblica di Cgil e Cisl – perché i lavoratori non possono ancora essere strumento di speculazione elettorale. Ci appelliamo, dunque, al buonsenso ed al buon lavoro fatto
finora dall’amministrazione comunale, affinchè abbiano riscontro le richieste delle nostre organizzazioni sindacali. Pertanto si chiede all’amministrazione di vigilare sulle procedure affinché la commissione espleti in tempi veloci il compito loro assegnato con la pubblicazione dell’elenco dei lavoratori che da tempo ne attendono la pubblicazione”.

Condividi
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: