I Carabinieri della Stazione di Augusta hanno arrestato un pregiudicato 35enne del luogo, poiché ritenuto responsabile di maltrattamenti ed atti persecutori ai danni della ex convivente, reati aggravati perché commessi dall’uomo mentre si trovava agli arresti domiciliari con il divieto, tra l’altro, di comunicare con la donna, violando reiteratamente tutti gli obblighi imposti dall’Autorità Giudiziaria.
Le indagini dei Carabinieri hanno permesso di appurare chiaramente come l’arrestato, noncurante degli
obblighi cui era sottoposto, continuava a molestare ed a compiere atti persecutori nei confronti della sua ex compagna, riuscendo anche ad accedere abusivamente ai suoi profili social ed a mandarle messaggi con fotografie dal chiaro intento intimidatorio.
Così gli investigatori, dopo aver raccolto tutti gli elementi ed appurando altresì che l’uomo, con la sua oppressiva e costante presenza, aveva procurato uno stato di perenne agitazione nei confronti della
vittima, hanno trasmesso un circostanziato rapporto all’Autorità Giudiziaria che, valutando particolarmente gravi le circostanze emerse, ha emesso una misura cautelare, disponendo per il
pregiudicato la custodia in carcere.
Cosicché i Carabinieri lo hanno raggiunto presso la sua abitazione, ove stava scontando gli arresti
domiciliari, associandolo al Carcere di Cavadonna.

Condividi
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: