I militari della Capitaneria di Porto-Guardia Costiera di Augusta, nel corso di un controllo in contrada Costa Saracena, Baia del Silenzio di Castelluccio, in prossimità dell’approdo “Frandanise” hanno fermato due pescatori di frodo.

Secondo quanto sostenuto dalle forze dell’ordine, i due, da poco usciti dall’acqua si stavano rivestendo, ma con se avevano una sacca, contenente circa 300 ricci.

Il pescato è stato sottoposto a sequestro: gli echinodermi, ancora vivi, sono stati successivamente rigettati in mare dai militari di una motovedetta.  Ai due trasgressori è stata comminata una sanzione pari a circa 2 mila euro.

“Questo tipo di pesca è consentita solo nei limiti di 50 esemplari a persona, ed al di fuori dei mesi di maggio e giugno, in cui permane il divieto assoluto di cattura” fanno sapere dal comando della Capitaneria di Porto di Augusta.

Condividi
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: