Multati i trasgressori della raccolta dei rifiuti, che credono Augusta e tutto il suo territorio siano una discarica a cielo aperto.

“Sporcaccioni scovati e sanzionati. Quando abbiamo dichiarato che l’avremmo fatta pagare a chi insudicia i luoghi pubblici, non era tanto per dire ma una minaccia vera e propria”Lo ha scritto, nei giorni scorsi, sui social il sindaco, Giuseppe Di Mare, rendendo partecipi i frequentatori del mondo virtuale e informandoli del fatto che le multe fanno parte del mondo reale, non sono uno scherzo e sono state inflitte a chi abbandona i rifiuti, Come riferisce il primo cittadino: “la novità di queste settimane è che sono stati elevati oltre duecento verbali sostanziosi per altrettante persone pizzicate attraverso le registrazioni fotografiche delle stesse auto che scaricavano la spazzatura. Abbiamo proceduto con gli accurati controlli per verificare la proprietà dell’auto e dei diversi sacchi di immondizia abbandonati e adesso i responsabili trascorreranno una brutta settimana“.

“Questa pratica – ha concluso il primo cittadino megarese – costerà cara a tutti loro e a chiunque si permetta ancora di abbandonare rifiuti sul nostro territorio. Tale vizio lo faremo togliere a suon di multe e denunce penali senza sconti per nessuno”.

“Le multe che abbiamo inflitto a chi non si attiene alle norme di conferimento dei rifiuti abbandonandoli in diversi angoli della città, sia centrali sia periferici sono abbastanza salate – aggiunge l’assessore alla Transizione ecologica, Concetto Cannavà – speriamo che da ciò trarranno la sana abitudine di rispettare le regole. Lo strumento delle telecamere che abbiamo attivato nei mesi scorsi ha funzionato e continua a funzionare. Sicuramente lo implementeremo rendendo più efficace il sistema, sopperiremo alla criticità riscontrate, ma la via intrapresa ritengo sia quella giusta”.

Condividi
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: