“Sono stati chiusi i tre punti Autogrill tra la Siracusa-Catania e la Siracusa-Gela” afferma il segretario della Filcams Siracusa, Alessandro Vasquez che lancia l’allarme sulla condizione dei 20 lavoratori impiegati, a cui è stato notificato il licenziamento collettivo.

I punti ristoro sull’autostrada Siracusa-Catania sono due: quello tra Priolo e Melilli, in direzione Catania, l’altro tra Priolo e l’uscita Siracusa nord in direzione Siracusa. Il terzo è ricavato in un’area di servizio sulla Siracusa-Gela, stando a quanto affermato dal responsabile della Cgil, e si trova in contrada Serramendola, in direzione Gela, in prossimità dell’uscita Siracusa sud.

La Cgil contesta il licenziamento collettivo da parte di un gruppo imprenditoriale, sostanzialmente vicino ad un altro, legato all’autogrill di Sacchitello, “già oggetto di procedure fallimentari” afferma il segretario della Filcams Cgil Siracusa. In sostanza, il sindacato, che ha scritto al Centro per l’impiego di Siracusa per chiedere la convocazione di un tavolo per la risoluzione della vicenda, ipotizza, come soluzione, l’inserimento di questi 20 lavoratori nella procedura fallimentare in modo che i dipendenti non restino a bocca asciutta.

Condividi
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: