Passione, agonismo, promozione e benefici sul territorio sono stati alcuni degli argomenti trattati nella conferenza stampa che ha presentato la 14^ edizione dello Slalom di Avola. La competizione, che si svolgerà per la fase clou sabato 15 e domenica 16 ottobre, sarà la penultima prova del Campionato Italiano e del Campionato Siciliano per il quale raddoppierà i punti in palio.
Sono intervenuti il sindaco di Avola Rossana Cannata, il presidente dell’ Automobile Club Siracusa Pietro Romano, l’Assessore alle politiche sportive e al bilancio Fabio Cangemi, Sergio Imbrò di Asd Pro Motor Sport e il Direttore di gara Manlio Mancuso.
Ha fatto gli onori di casa la prima cittadina, Rossana Cannata che ha parlato di perfetto connubio: ”In questo evento – ha dichiarato – associamo una forte passione sportiva insieme ad un promozione territoriale; sono particolarmente felice e orgogliosa che quest’anno la tradizione cresca giungendo ad una caratura nazionale, siamo molto soddisfatti di questo percorso.. Ringrazio tutto il team organizzativo che consente di poter praticare una passione e al tempo stesso che ci da la possibilità di far conoscere i nostri luoghi ai praticanti, piloti e sportivi in senso più ampio. Non possiamo che essere orgogliosi di questo tipo di manifestazioni che rappresentano sviluppo, economia e conoscenza del territorio a 360 gradi”.
Ha poi preso la parola il presidente dell’ Automobile Club Siracusa, Pietro Romano: “Qualsiasi manifestazione automobilistica – ha detto – si svolga ad Avola mi è cara perché mi riporta indietro nel tempo. Ero già commissario di percorso della cronoscalata Avola – Avola Antica, e sono rimasto sempre legato a questo percorso. Lo Slalom e le altre manifestazioni motoristiche richiamano sul territorio non solo l’interesse degli sportivi ma anche della stampa e di chi ama questo sport, oltre dei familiari dei protagonisti. Quindi, che queste manifestazioni bene vengano e che siano partecipate il più possibile. Noi pur non essendo una gara organizzata direttamente dall’ Automobile Club Siracusa siamo comunque molto vicini a Sergio Imbrò che ringrazio per il suo enorme impegno. Speriamo che la gara possa dare soddisfazione a tutti noi e in particolare a chi sta lavorando con tanta passione.
L’Assessore Cangemi, dopo i ringraziamenti, ha sottolineato anche lui l’aspetto turistico che Avola e il comprensorio offriranno in occasione della gara e ha aggiunto. Sergio Imbrò ha premesso che raccogliere il testimone dai precedenti organizzatori della Scuderia Viemme Corse , che ben aveva lavorato nelle dodici edizioni, ha aiutato la scalata al Tricolore.” Noi siamo riusciti ad ottenere la titolazione solo dopo un anno grazie ad un’ ottima squadra che è stata supporta perfettamente dalla Delegazione Aci Sport Sicilia nella persona di Daniele Settimo e dal Presidente della Commissione Slalom Marco Cascino, che ringrazio. Il Campionato Italiano si ottiene grazie al lavoro di tanta gente, è necessaria questa grande sinergia, come ha detto chi mi ha preceduto. Dal punto di vista agonistico mi piace sottolineare che il Campionato Italiano è ancora apertissimo quindi lo spettacolo è assicurato”.
Il direttore di gara Manlio Mancuso si è soffermato sulla logistica, snocciolando i numeri di questa 14° edizione dello Slalom. “Il percorso – ha dichiarato – di km 2,850 avrà ben 23 postazioni di controllo. Questo Slalom è fra i più sicuri dell’intero panorama motoristica, intanto è un tracciato “ a vista” cioè le postazioni sono in grado di coprire il 100% e avvertire subito la direzione gara, l’asfalto è perfetto e si corre fra roccia e tre livelli di protezioni rail. Sottolineo che il titolo non è acquisito per sempre, ma va rinnovato e quindi daremo il massimo per mantenerlo. Voglio poi citare i 75 commissari del nostro AC che avremo in campo cioè il 90% di quelli in gara , molti dei quali sono stati impegnati con me alla Monte Iblei”.
È, inoltre, intervenuto alla conferenza stampa telefonicamente uno dei protagonisti del Campionato Italiano, Luigi Vinaccia, pilota sorrentino che ha ancora una volta manifestato il suo piacere di correre in Sicilia.

Condividi
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: