È arrivata la condanna definitiva a 30 anni di carcere per Giuseppe Lanteri, il 23enne di Avola che il 27 settembre 2018 uccise a coltellate, davanti la porta di casa Veronica Lopiano, infermiera dell’ospedale “Di Maria“ di Avola e madre della propria fidanzata.

La Cassazione, ha rigettato, quindi, il ricorso presentato dalla difesa dell’imputato, che aveva optato per il rito abbreviato, puntando la propria strategia sullo stato psicofisico del ragazzo, affetto da epilessia: confermata dunque la decisione emessa dalla Corte d’Appello di Catania.

L’omicidio

Giuseppe Lanteri, il 27 settembre 2018, si sarebbe presentato a casa dell’ex fidanzata, risentito dalla fine della loro relazione sentimentale.

Il giovane, armato di coltello, si sarebbe però visto aprire la porta dalla madre della ragazza, Veronica Lopiano, e l’avrebbe colpita con diversi fendenti, tra cui uno rivelatosi mortale alla nuca.

Condividi
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: