“Le bonifiche di alcuni siti orfani della provincia di Siracusa diventano realtà. Stanziati 10,2 milioni di euro per l’ex discarica di Armicci a Lentini e altri 3,5 milioni per la discarica di rifiuti speciali di contrada Bommiscuro a Noto”.
Ad annunciarlo è il parlamentare nazionale del Movimento 5 Stelle, Filippo Scerra, che commenta così la pubblicazione avvenuta lo scorso 12 ottobre in Gazzetta ufficiale, del Piano d’azione per la bonifica dei siti orfani, contenente la ripartizione dei fondi a disposizione per Regione e l’elenco dei siti inquinati che saranno oggetto di bonifica con il relativo importo di finanziamento.
La misura è di diretta attuazione rispetto a quanto stabilito dal PNRR che stanzia 500 milioni di euro per la bonifica di quei siti inquinati nei quali il responsabile della contaminazione non provvede ad attuare gli interventi di ripristino oppure sia risultato non reperibile.
“La finalità del Decreto è quella di ridurre l’occupazione del terreno e migliorare il risanamento urbano e ambientale. Si tratta di un traguardo importante – spiega Scerra – frutto dell’intenso lavoro portato avanti dal Movimento 5 Stelle nel corso del precedente Governo. Un risultato raggiunto grazie al lavoro sinergico portato avanti dal sottoscritto, che ha sottoposto al Governo le istanze del territorio e dei portavoce locali, anche grazie alla disponibilità e all’impegno dell’ex sottosegretaria alla Transizione Ecologica Ilaria Fontana che ha seguito tutto l’iter procedurale, portando a compimento quanto iniziato dal ministro Sergio Costa”.
Per “sito orfano” si intende un’area potenzialmente contaminata per la quale il responsabile dell’inquinamento non è individuabile o non provvede a tutti gli adempimenti normativi previsti. In tutti questi casi l’onere degli interventi sostitutivi di bonifica, messa in sicurezza e ripristino ambientale è in carico alla pubblica amministrazione.
“Con questo intervento – prosegue il parlamentare pentastellato – siamo certi di compiere un importante passo in avanti verso la riqualificazione e la tutela ambientale anche in quelle aree, come a Noto e Lentini, dove da anni i cittadini attendevano questo tipo di risposte. Siamo stati al fianco delle varie associazioni ambientaliste che chiedevano un cambio di passo e oggi possiamo dire con certezza, di aver dato risposte concrete, confermando qualora fosse ancora necessario, quanto il Movimento 5 Stelle sia attento alle istanze dei territori e al rispetto e alla riqualificazione dell’ambiente”.
Anche Maria Cunsolo, vice sindaco di Lentini, esprime soddisfazione per lo stanziamento delle somme per il risanamento ambientale di Armicci. “La bonifica di questa vecchia discarica – dice la Cunsolo – costituisce un fatto molto importante per il nostro territorio. Il sito già è stato oggetto di indagini della procura della Repubblica su smaltimento illecito di rifiuti. Il comune di Lentini sarà parte attiva in tale bonifica mettendo a disposizione le professionalità dell’Ufficio Tecnico, in quanto è stata firmata una convenzione per cui la Srr di Siracusa dovrà utilizzare gli uffici dell’ente. Si tratta di un atto concreto nei confronti della città e di un territorio fortemente colpiti da diverse criticità ambientali.”

Condividi
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: