Buccheri non ci sta e chiede all’arcivescovo di tornare sui suoi passi. Monsignor Lomanto ha infatti comunicato il trasferimento di don Marco Ramondetta a Canicattini Bagni. Il sindaco Caiazzo affida ai suoi canali social tutto il suo rammarico. “Apprendiamo con sgomento e senso di vuoto della decisione assunta dall’Arcidiocesi di Siracusa di trasferire Padre Marco Ramondetta in altra sede. Sentiamo il dovere di esternare il nostro massimo supporto a Padre Marco Ramondetta affinché si eviti che lo stesso, per decisioni che si possono capire, ma per noi comunità non condivisibili, venga trasferito – si legge nel post del primo cittadino – In Padre Marco Ramondetta, Marco per molti di noi, abbiamo riposto la massima fiducia e tutte le nostre speranze; in Marco abbiamo trovato un interlocutore leale, disponibile, umile, comprensivo e dotato di innate capacità umane; in Marco crediamo e continuiamo a credere. – scrive Caiazzo sui social – La nostra comunità, in questo senso, ha bisogno di continuità, ha bisogno di continuare a contare su una persona che ha fatto del suo sacerdozio una missione di fede e speranza per Buccheri; la nostra comunità ha bisogno di Padre Marco Ramondetta.”

“Chiederemo a gran voce, a chi di competenza, e in particolare a Sua Eccellenza l’Arcivescovo monsignor Francesco Lomanto, – annuncia – di guardare più a fondo e di ascoltare la voce dei figli che chiedono di continuare a garantire, per la nostra comunità, una guida spirituale di altissimo profilo come è Padre Marco Ramondetta.”

“Il più delle volte il Vescovo manda i suoi messaggi ai suoi fedeli; questa volta sono i fedeli a mandare il loro messaggio. Vogliamo essere tutti con te caro Marco e siamo certi che il nostro appello non resterà inascoltato”.

Condividi
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: