Holimpia Siracusa 9

Leonzio                   3

Holimpia Siracusa: Gibilisco S., Gozzo, Calabrò, Gibilisco D., Stenco, Peluso, Marchese, Magnano, Giuffrida, Bazzano, Pagliaro. All. Agati.

Leonzio: Trovato, Crisci, Nastasi, Sfilio, Corso, Serravalle, Sesto, Pulvirenti, Scolla, Di Pietro, Maglitto. All. Musco.

Arbitro: Saraceno di Siracusa.

Reti: 15’, 32’ pt e 4’ st Marchese (H), 20’, 21 pt e 31’ st Giuffrida (H), 29’ pt e 17’ st Corso (L); 3’ st e 18’ st Pagliaro (H), 27’ st Magnano (H), 29’ st Nastasi (L).

Fumogeni biancoazzurri e giochi d’artificio. Così l’Holimpia Siracusa ha salutato l’inizio del nuovo anno. Al centro sportivo Sun Club, in occasione della gara con la Leonzio, valevole per la prima di ritorno, il presidente Concetto Vasile e i suoi collaboratori hanno voluto festeggiare i propri giocatori per il titolo di campioni d’inverno in serie D conquistato lo scorso 23 dicembre con la vittoria contro il Real Siracusa Belvedere. Prima dell’ingresso in campo delle due squadre, tutti con il naso all’insù per ammirare lo spettacolo pirotecnico offerto dalla società aretusea. Poi la partita. L’Holimpia Siracusa ha dimostrato ancora una volta di essere la squadra più forte del torneo, piegando la resistenza della terza in classifica con una prestazione di carattere e qualità.

Il punteggio si sblocca al quarto d’ora quando Marchese prende la mira e, da fuori area, batte Trovato. La Leonzio sfiora subito il pari ma il giovane portiere Gibilisco (tra i pali al posto dell0indisponibile Gozzo) si oppone in uscita bassa al tiro di Scolla. Poco dopo, Giuffrida porta i padroni di casa sul 2-0, sfruttando un assist in verticale di Magnano. Passa un minuto e sempre lui fa tris con una conclusione dalla distanza che sorprende l’estremo difensore lentinese. Pagliaro prima e Marchese dopo potrebbero rimpinguare il bottino, ma non trovano la porta. La Leonzio accorcia le distanze approfittando di un errore in uscita avversario. Corso riaccende le speranze ma, nell’ultima azione del primo tempo, Marchese gonfia la rete su tiro libero e si va negli spogliatoi sul punteggio di 4-1.

Tanti gol anche nella ripresa. Pagliaro fa 5-1 da pochi metri su suggerimento di Marchese. Quest’ultimo, pochi secondi dopo, realizza la sesta marcatura dei padroni di casa. Al 17’ la Leonzio va in gol su punizione battuta da Corso ma, un minuto dopo, Pagliaro riporta i suoi sul più 5, con una bella azione individuale sulla fascia destra, conclusa con un diagonale chirurgico. Segna ancora Magnano, poi Nastasi, per la Leonzio. L’ultima rete è di Giuffrida su tiro libero.

Soddisfatto a fine gara il tecnico Giuseppe Agati: “Abbiamo avuto un buon approccio alla partita e questo ci ha facilitato il compito – ha detto l’allenatore dell’Holimpia – la Leonzio è una squadra ben messa in campo, che non molla mai. Abbiamo vinto nettamente perché abbiamo saputo sfruttare le nostre qualità ma anche perché abbiamo giocato con grinta e voglia. Le partite i campionati si vincono anche così. I giochi pirotecnici? Iniziativa bella e apprezzabile. E’ stata una bella sorpresa. E poi il biancazzurro è un bel colore per la città di Siracusa”. Sulla stessa lunghezza d’onda il presidente Concetto Vasile: “Ottima prova contro una squadra tosta. Queste gare si vincono con la tecnica ma anche con la determinazione. Se continueremo così non avremo problemi a vincere il campionato”.

Condividi
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: