Roberta Aprile, 21 anni, portiere della Juventus Women, forte dei tre trofei vinti nella stagione appena terminata (campionato, Coppa Italia e Coppa di lega), è stata ricevuta stamattina dal sindaco, Francesco Italia, nella sala “Raffaello Caracciolo” di Palazzo Vermexio. Un incontro voluto per complimentarsi dei risultati ottenuti e che cade a pochi giorni dalla partenza della calciatrice per il raduno della Nazionale in vista degli Europei previsti a luglio in Inghilterra. Figlia d’arte, Roberta era accompagnata da un pezzo della sua famiglia (quasi tutta tifosa della Juventus), a cominciare dal papà Luca, molto noto agli appassionati per i suoi trascorsi nel Siracusa e, tra l’altro, nel Palermo in serie B. Parlando con il sindaco, l’atleta ha ripercorso i suoi inizi in città nel calcio a 5, prima del passaggio, a 14 anni, voluto con tenacia, nel calcio a 11. Per il futuro, spera di essere tra le convocate all’Europeo inglese mentre resta da definire se sarà tesserata ancora con la Juve, dov’è in prestito, o se tornerà all’Inter. Il sindaco Italia ha augurato a Roberta i migliori successi. « È una ragazza ben voluta in città – ha detto – e le va riconosciuta la determinazione con la quale sta cercando di realizzare i suoi sogni. Faremo tutti il tifo per lei affinché possa partecipare agli Europei. Sono sicuro che riuscirà a raggiungere questo obiettivo di cui saremo tutti orgogliosi » .

Condividi
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: