Calcio, il portiere Ferla tra gli ex più attesi della sfida tra Siracusa e Palazzolo

E’ di Palazzolo, vive a nella cittadina montana ma da due stagioni indossa la maglia azzurra. Gabriele Ferla è l’ex più atteso per il derby in programma domenica pomeriggio al “Nicola De Simone”. Il portiere dell’Asd Città di Siracusa è pronto ad affrontare la squadra del suo paese natale. “Ci sarà un pizzico di emozione – ammette – ma questo conta poco perché non ci possiamo più permettere di guardare in faccia nessuno. E’ palese che abbiamo bisogno di punti e sappiamo quanto sia importante questa partita e quelle che verranno a seguire. Da parte nostra ci sarà il massimo impegno, che non è mai mancato, anche se i risultati finora non sono stati soddisfacenti e la classifica non sorride. Contro il Palazzolo non sarà semplice, ma dovremo cercare in tutti i modi di portare a casa la vittoria. Poi penseremo al recupero di mercoledì prossimo contro il Viagrande. Ci attendono delle partite ravvicinate, che comporteranno fatica e dispendio di energie ma siamo consapevoli che non abbiamo più margini di errori se intendiamo risalire in fretta la classifica. Sono fiducioso, abbiamo trovato la quadratura giusta e armonia di gruppo. Mancano solo i risultati, ma sono sicuro che arriveranno”.

Gabriele Ferla è uno dei pilastri di un Città di Siracusa reduce da tre pareggi ed una vittoria nelle ultime quattro giornate. “Avremmo potuto avere qualche punto in più – aggiunge – ed essere in una posizione migliore in graduatoria ma per un motivo o per un altro, non ci siamo riusciti. C’è ancora tempo comunque per dare un senso a questa stagione, ma dipende solo da noi”.

Under 19 – E’ stata sospesa al 29’ del primo tempo per un violento acquazzone, sul punteggio di 0-1, la gara di recupero della prima giornata tra il Pachino e l’Asd Città di Siracusa. La squadra ospite aveva sbloccato il risultato dopo pochi secondi dal fischio di inizio con Camilli e stava gestendo senza eccessive difficoltà il match. Poi la pioggia che ha allagato il campo e la decisione dell’arbitro, condivisa dai capitani delle due formazioni, di rimandare tutti negli spogliatoi. La gara sarà recuperata a data da destinarsi e si ripartirà dal minuto in cui è stata interrotta e dal punteggio fino a quel momento maturato sul campo.

Condividi
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: