ASD Nuova Igea Virtus         3

ASD Siracusa Calcio 1924     0

ASD Nuova Igea Virtus: Di Fina, Franchina, Verdura C. (28’ st Silipigni), Abbate, Della Guardia, Trimboli, Biondo, Bucolo, Aveni (28’ st Dall’Oglio), Iodoyaga, Flores. A disposizione Maggi, Sottile, Di Bella, Russo, Verdura G., De Gaetano, D’Amico. All. Ferrara.

ASD Siracusa Calcio 1924: Giordano V., Manservigi (18’ st Maimone), Midolo (24’ st Puzzo), Porcaro, Giordano C., Cianci, Montagno (22’ st Schisciano), Maiorano (9’ st Savasta), Greco, Ricca (42’ st Vidal), Guerci. A disposizione Genovese, Magro, Fiorentino, Santapaola. All. Rapisarda.

Arbitro: Patti di Palermo.

Assistenti: Corona di Marsala e Bensorte di Trapani

Reti: 26’ e 46’ st Idoyaga, 41’ st Flores.

Il Siracusa lascia la Coppa Italia di Eccellenza. Dopo la vittoria 2-1 dell’andata, gli aretusei subiscono tre gol nell’ultimo quarto della gara di ritorno disputata oggi a Barcellona e abbandonano la competizione. Gli azzurri resistono per oltre 70 minuti, prima di sciogliersi davanti ad un’Igea affrontata alla pari nel primo tempo ma in maniera forse troppo remissiva nel secondo. I padroni di casa spingono sin dall’inizio e, dopo un tiro debole di Flores, vanno vicini al gol con Aveni, che impegna Giordano, bravo a respingere in tuffo. Gli azzurri non rimangono a guardare e Montagno al 19’ viene anticipato in angolo al momento del tiro. Al 35’ l’attaccante aretuseo non riesce a sfruttare una grande occasione: su imbucata di Ricca, calcia addosso al portiere in uscita. L’Igea si fa vedere con una conclusione di Della Guardia sulla quale Giordano si fa trovare ancora pronto. Nel finale, altra grande chance per gli aretusei con Cianci che, sugli sviluppi di una punizione battuta da Maiorano, non trova la porta.

Nella ripresa i giallorossi partono con il piede sull’acceleratore e Biondo colpisce la traversa su punizione. Al 13’ Giordano dice di no a Idoyaga e, poco dopo, viene espulso il tecnico locale Ferrara per proteste. Il gol arriva al 26’ e lo realizza il numero 10 di casa che, al secondo tentativo, dopo la respinta di Giordano, fa centro. Gli azzurri provano a reagire ma in contropiede subiscono la seconda rete siglata da Flores. Poco dopo, il tentativo di Savasta è fuori misura. Dall’altra parte, l’Igea non sbaglia e, approfittando di un errore avversario in uscita, va ancora in gol con Idoyaga, che mette dentro la palla del definitivo 3-0. E domenica le due squadre si ritroveranno di fronte al “De Simone” per il campionato di Eccellenza

Condividi
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: