ASD Sport Club Palazzolo                   0

ASD Siracusa Calcio 1924                   1

Palazzolo: Martinez, Menta, Castrovilli, Perianez (30’ st Di Pietro), Salemi (43’ st Giardina), Soilihi, Procida (30’ st Gasperini), Ondo, De Souza, Depetris, Magro (26’ st Cirelli). A disposizione Sortino, Alemanno, Infantino, De Michino, Cinquegrano. All. Matarazzo.

ASD Siracusa Calcio 1924: Genovese, Manservigi (26’ st Puzzo), Magro, Santapaola (13’ st Ricca), Midolo, Porcaro (1’ st Cianci), Mascara, Maiorano, Fiorentino, Vidal (7’ st Schisciano), Belluso (30’ st Montagno). A disposizione Papa, Greco, Giordano, Savasta. All. Mascara.

Arbitro: Aquilina di Agrigento.

Assistenti: Florio di Agrigento e Pirera di Ragusa

Reti: 24’ st Mascara

Note: Ammoniti Santapaola, Magro, Fiorentino, Ricca, Cirelli, Puzzo. Presenti circa 300 spettatori, con una cinquantina di sostenitori ospiti.

“Dedichiamo questa vittoria al professore Bruno Demichelis, colpito da un grave lutto: la scomparsa del fratello”. Il primo pensiero del presidente Salvo Montagno, subito dopo la fine di Palazzolo-Siracusa (andata degli ottavi di finale di Coppa Italia), è per lo psicologo dello sport, coordinatore del dipartimento psico-fisiologico della società azzurra. “Siamo vicini al professore in questo difficile momento”, ha aggiunto il massimo dirigente azzurro il quale, poi, ha parlato anche della partita. “Abbiamo colto una vittoria importante, che ci pone in situazione di vantaggio per il passaggio del turno. Il nostro allenatore ha mandato in campo quei calciatori che finora hanno avuto meno spazio ed è stato giusto che lo abbia fatto. Abbiamo disputato una buona partita, sfruttando l’occasione migliore con Mascara nel secondo tempo. Non era facile trovare spazi contro una squadra che ha pensato solo a difendersi”.

Ampio turnover in casa azzurra: esordio per l’ultimo arrivato, Santapaola, schierato in mezzo al campo al fianco di Maiorano. Davanti Belluso attaccante centrale e Fiorentino e Vidal a sostegno. Primo tempo avaro di emozioni. Partita bloccata e nessun tiro nello specchio della porta. Da segnalare soltanto un colpo di testa di Belluso, su punizione di Maiorano, fuori di poco. Per i gialloverdi qualche punizione dalla trequarti con mischie in area senza esito.

La fisionomia della ripresa è stata simile a quella del primo tempo ma alla prima vera occasione gli azzurri sono passati in vantaggio. Al 24’ Mascara ha sfruttato un rimpallo in area, battendo Martinez. Il Palazzolo ha provato a reagire, buttando palla in avanti senza costrutto e non creando alcun pericolo alla retroguardia azzurra, che si è difesa senza alcun problema. E’ arrivata così la quarta vittoria consecutiva per il Siracusa che domenica affronterà in casa la Virtus Ispica per la quarta giornata di campionato.

Condividi
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: