Calcio, nel campionato under 19 pari e recriminazioni per il Città di Siracusa

Asd Città di Siracusa 1

Fcd Megara 1908      1

Asd Città di Siracusa: Cugno, Ippolito (1’ st Greco), Di Stefano, Gianni, Mallia, Kanwi, Guccione, Insolia, Camilli (20’ st Coco), Rametta, Giurdanella (30’ st Tuccio). All. Culotti

Fcd Megara 1908: Casertano, Ternullo (9’ st Trigilia), Fortuna (19’ st Elsayed), Pasqua (32’ st Barbarino), Di Grande, Papalia, Sanfilippo, Spada (42’ st Baffo), Amara, Caramagno, Triglia (19’ st Tringali). All. Di Grande.

Arbitro: Lastrina di Siracusa.

Reti: 27’ pt Camilli rig., 52’ st Casertano.

La beffa arriva oltre il tempo di recupero quando il portiere ospite di testa sigla la rete del clamoroso 1-1. Il Città di Siracusa manca una vittoria (nella terza giornata del campionato under 19) che avrebbe ampiamente meritato, lasciando un punto ad un Megara che trova il pari nell’unica vera occasione creata nei 90 minuti d gioco. La squadra di mister Culotti recrimina per le innumerevoli palle-gol sciupate soprattutto nella ripresa, ma anche per il prolungamento di un over-time che ha consentito agli ospiti di battere il tiro dalla bandierina da cui poi è nato il pari.

A fare la partita sin dall’avvio sono gli azzurri, che sbloccano il risultato al 27’ con il rigore trasformato da Camilli e concesso per fallo di Fortuna su Insolia. Poi comincia la saga delle occasioni sciupate. Insolia dal limite calcia a lato, Gianni poco dopo tira alto da buona posizione. Al 43’ sinistro centrale di Di Stefano e, prima dell’intervallo, Giurdanella manda la palla sulla parte superiore della traversa, anticipando il portiere in uscita su cross di Rametta.

La ripresa inizia con un rigore concesso agli ospiti ma calciato a lato da Spada. Poi riprende il tiro al bersaglio dei padroni di casa. Giurdanella, su assist di Rametta, trova l’opposizione del portiere. Le parti si invertono poco dopo, ma Casertano dice ancora di no. Al 12’ imbucata di Camilli per Insolia, bravo ancora l’estremo difensore a respingere. Poi altre opportunità da rete per Giurdanella e Camilli, ma il Megara resiste e al 52’ trova il pari. Casertano completa la sua grande giornata, deviando di testa alle spalle di Cugno un angolo battuto da sinistra. I sei minuti di recupero erano scaduti, ma il direttore di gara ha fatto battere ugualmente il corner da cui è poi scaturito il pari. Per i ragazzi di Culotti un risultato amaro.

Condividi
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: