Campi di paddle alla Cittadella dello Sport , Penna (Evoluzione Civica): “Una scelta privatistica ed elitaria”

La gestione privata della Cittadella dello Sport ha modificato arbitrariamente la destinazione d’uso di uno dei campi esteni della Cittadella dello Sporti, a vantaggio di pochi e a discapito della collettività. La denuncia è del segretario politico di evoluzione civica, Gaetano Penna e riguarda uno dei due campi polisportivi all’aperto, che da tempo necessitavano di adeguata manutenzione.
“Invece di provvedere al ripristino e alla riqualificazione di quegli spazi da sempre dedicati alla pratica della pallamano, calcio a cinque e pallavolo – afferma Gaetano Penna – l’attuale gestione privata ha ritenuto di modificarne permanentemente la destinazione d’uso installando, su uno di questi, due campi di paddle. Non si tratta solo di una delimitazione con semplici linee, ma della vera e propria costruzione di un impianto duraturo, un definitivo cambio di destinazione, non si sa se preventivamente autorizzato dall’amministrazione comunale”.
Per Evoluzione Civica questa modifica trasforma stabilmente uno spazio potenzialmente polisportivo in uno esclusivo e monosportivo. Laddove si poteva praticare sport anche con 14 atleti contemporaneamente, adesso possono giocare a paddle solo 4 persone. Una assurdità sopratutto oggi che, considerata l’impraticabilità del pallone tensostatico, sarebbe stato più che mai opportuno ripristinare l’uso di impianti già esistenti per le discipline sportive da sempre ampiamente praticate in città e che hanno fame di spazi per allenamenti e partite.
“Si è invece preferito privilegiare una scelta ‘imprenditoriale’, privatistica ed elitaria, inventandosi un impianto per uno sport sconosciuto in città, che non risulta abbia alcuna società iscritta ad alcun campionato – continua il Segretario politico di Evoluzione Civica -. Forse si tratta di attività sportiva praticata da qualcuno dei nuovi ‘padroncini’ della Cittadella. La modifica permanente dello stato dei luoghi fa pensare che l’attuale gestione abbia già la convinzione di avere in tasca il rinnovo della stessa, o che ritenga di aver già a disposizione per i prossimi cinque anni la Cittadella, possibilità prevista dal recente Avviso Comunale per la gestione gratuita degli impianti sportivi. Diceva Andreotti che a pensar male si fa peccato, ma spesso ci si azzecca”. Evoluzione Civica ricorda che di contro, nel frattempo, la tribuna centrale dello stadio De Simone continua a rimanere chiusa.
“Forse l’amministrazione comunale ritiene che i tifosi del Siracusa che non potranno entrare allo stadio si consoleranno andando a giocare, a pagamento, a paddle – conclude Gaetano Penna – ma a parte le provocazioni, Evoluzione Civica chiede che il Comune imponga all’attuale gestione l’immediato ripristino dei luoghi, effettuando contestualmente le necessarie manutenzioni dei campi esterni per poterli restituire immediatamente all’uso pubblico delle società sportive”.

Condividi
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: