“Il Diritto di avere Diritti”, con questo messaggio è stata celebrata questa mattina in Piazza Borsellino a Canicattini Bagni la “Giornata mondiale per i Diritti dell’infanzia e dell’adolescenza”, promossa dall’Amministrazione comunale del Sindaco Paolo Amenta in collaborazione con l’Istituto Comprensivo ad indirizzo musicale “Verga”, la Biblioteca comunale “Agnello” e la Coop. sociale Passwork.
Protagonisti gli alunni delle seconde e terze classi della Scuola Primaria che con cartelloni, poesie e slogan, insieme alle loro Insegnanti, hanno preso parte alla “Marcia dei Diritti” per sensibilizzare alla tematica dei diritti dei bambini e costruire reti educative capaci di incidere in maniera importante e continuativa sui percorsi di crescita delle nuove generazioni.
Presenti, con i bambini e le docenti, il Vice Sindaco e Assessore alla Pubblica Istruzione, Marilena Miceli, la Presidente del Consiglio comunale Loretta Barbagallo, Assessori, Consiglieri comunali, il Comandante della Stazione dei Carabinieri M.llo Sebastiano Pappalardo, la Polizia Municipale, le Operatrici e la Dirigente della Biblioteca Comunale Paola Cappè che ha letto favole ai bambini, il Presidente di Passwork Sebino Scaglione con Roberta Caruso che con le donne immigrate beneficiarie del Servizio SAI “Obioma” dm/ds hanno curato i laboratori sui Diritti alla quale hanno preso parte le scolaresche.
Ad intervenire, ricordando l’importanza della giornata e le disuguaglianze nel mondo per quanto riguarda i Diritti dei bambini, sono stati l’Assessore Marilena Miceli, che ha portato il saluto del Sindaco Paolo Amenta impegnato in un incontro istituzionale e ricordato gli impegni assunti in questi anni per rendere sempre più la città “a misura di bambino” con servizi e installazione di parchi giochi, la Presidente Loretta Barbagallo, l’Insegnante Immacolata Santamaria che ripercorrendo l’importanza dell’appuntamento ha portato il saluto della Dirigente scolastica Prof.ssa Stefania Bellofiore, e il Presidente Sebino Scaglione che ha ricordato l’indimenticato Pino Pennisi e il suo impegno per i Diritti dei Bambini in provincia di Siracusa.
Infine, lo scrittore, attore e regista Alessandro Serra e alcuni alunni delle classi partecipanti hanno letto poesie e articoli della “Convenzione sui diritti del fanciullo” approvata a New York dall’Assemblea generale dell’ONU nel 1989 e ancora oggi, purtroppo, disattesi in molte aree del mondo, come segnala l’Unicef, nelle quali i bambini vivono un basso livello di inclusione a causa di povertà, disuguaglianze, inquinamento, guerra, cambiamenti climatici, migrazioni forzate e rischi legati all’ambiente digitale.

Condividi
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: