Mettersi a disposizione volontariamente per Canicattini Bagni e la sua crescita, insieme, facendo rete”. Questo in sintesi il messaggio che la rinata Pro Loco di Canicattini Bagni ha voluto lanciare domenica pomeriggio 9 ottobre 2022, nell’aula consiliare del Comune, alle realtà associative, ai commercianti e agli artigiani, nell’incontro ufficiale di presentazione all’Amministrazione comunale e alla città.

L’incontro, che ha visto la presenza del Sindaco Paolo Amenta, del Vice Sindaco Marilena Miceli e dell’Assessore al Turismo, Cultura, Spettacolo, Attività Musicali e Politiche Giovanili, Sebastiano Gazzara, nonché dei rappresentanti di categorie come i commercianti e gli artigiani, i gruppi organizzati e molte delle Associazioni impegnate in vari settori (culturale, musicale, sociale, sportivo, promozionale, enogastronomico, delle tradizioni, dei servizi, ecc.), è stato aperto dal Vice Presidente del Consiglio comunale, Salvador Ferla, tra i promotori della ripresa delle attività della Pro Loco dopo un lungo silenzio e dopo l’emergenza Covid, e dal Presidente del sodalizio, l’Avv. Davide Bondì, accompagnato dai componenti del Direttivo.

Salvador Ferla ha ripercorso l’impegno e l’intesa con il Sindaco Paolo Amenta e l’Amministrazione comunale nel ridare vita alle attività della Pro Loco, importante strumento di promozione e valorizzazione del patrimonio culturale, storico, ambientale, turistico e sociale della città e del territorio ibleo, che ha portato all’individuazione di un gruppo di cittadini disponibili a riorganizzare l’Associazione e a dargli un nuovo gruppo dirigente.

Un compito affidato in un primo tempo al Commissario Straordinario pro tempore nominato dal Sindaco, l’Avv. Davide Bondi, eletto successivamente Presidente insieme al nuovo Direttivo composto dallo stesso Bondi, dal Vice Presidente Giuseppe Bonfiglio,  e da Vincenzo Caruso, Giorgio Giarratana, Salvatore Gionfriddo, Pasquale Caruso, Sebastiano Corradino. 

Il nuovo organismo dirigente ha a sua volta provveduto alla nomina del Tesoriere nella persona di Maurizio Fede e del Segretario nella persona di Onofrio Fonte.

«Un gruppo di cittadini volontari che, in collaborazione con l’Amministrazione comunale,  intende spendersi per Canicattini Bagni – ha rimarcato il Presidente Davide Bondì – per la sua crescita nel contesto del comprensorio ibleo, ad iniziare dalla valorizzazione e la promozione delle sue risorse culturali, sociali, storiche, ambientali, paesaggistiche, sportive, musicali, delle tradizioni e dell’enogastronomia di qualità, per offrire ai visitatori un patrimonio di inestimabile valore che deve diventare economia per la comunità. Un lavoro sinergico, in rete, con tutte le realtà produttive, ad iniziare dai commercianti, dai ristoratori, gli artigiani gli operatori dell’accoglienza, i gruppi e le realtà associative della città, in un contesto più ampio che deve coinvolgere l’intero comprensorio ibleo. Questo il progetto e la natura stessa della Pro Loco che giriamo alla città per iniziare a calendizzare gli eventi e gli impegni comuni».

Una rete civica, di cittadinanza attiva, dunque, che insieme all’Amministrazione comunale ha a cuore l’interesse per la crescita e il miglioramento delle condizioni della propria comunità promuovendo la città con il suo patrimonio storico, culturale e sociale.

«Ripartiamo insieme dopo due anni di pandemia – ha aggiunto il Sindaco Palo Amenta – e personalmente ho apprezzato l’impegno e la disponibilità di cui è stato portato Salvador Ferla dei cittadini che si mettono a disposizione per far rivivere la Pro Loco per valorizzare il territorio. Un territorio che diventa sempre più ampio, venendo meno quelli che sono i confini amministrativi, ma crescendo invece il concetto culturale e sociale di “citta-territorio” con le comunità vicine con le quale interagire. Oggi bisogna sempre più lavorare in sinergia, in rete, per soddisfare gli interessi del turista che vuole conoscere in tutti i suoi aspetti, da quello culturale a quello del cibo e delle tradizioni, un territorio. La Pro Loco ha questo ruolo di ammortizzatore e di interfaccia, per costruire offerte di accoglienza di qualità, dagli eventi ai percorsi naturalistici, culturali, storici ed enogastronomici, che mettano in rilievo e promuovano il territorio ibleo. Come Amministrazione comunale non faremo mancare il nostro apporto e siamo pronti a stipulare convenzioni di collaborazione attiva, per cui ringrazio tutti gli intervenuti, dal gruppo dirigente della rinata Pro Loco alle attività produttive, i gruppi e le Associazioni».

Positivo il riscontro da parte di tutti gli intervenuti all’incontro, dichiarando la propria disponibilità a costruire un percorso di lavoro insieme e a fare rete per la propria comunità e il territorio ibleo.

Condividi
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: