CARLENTINI (SR). AGLI ARRESTI DOMICILIARI PER CONCORSO IN FURTO AGGRAVATO, INDEBITO UTILIZZO E FALSIFICAZIONE DI CARTE DI CREDITO E DI PAGAMENTO

Nella mattina del 2 giugno 2018, in Carlentini (SR), i militari della Compagnia Carabinieri di Augusta, a conclusione di articolata attività info-investigativa, svolta sotto la direzione della Procura della Repubblica di Siracusa, traevano in arresto in esecuzione dell’Ordinanza di Applicazione di Misura Cautelare emessa dal Gip del Tribunale di Siracusa, il carlentinese RUSSO Nunzio, 38enne, pregiudicato, poiché ritenuto responsabile di furto aggravato in concorso, indebito utilizzo e falsificazione di carte di credito e di pagamento. Gli elementi di prova raccolti dai militari della Stazione Carabinieri di Carlentini nel corso delle indagini hanno evidenziato un ben definito quadro accusatorio idoneo a sostenere la colpevolezza del giovane che, con volto travisato a bordo di un motociclo utilizzando un corpo contundente, in data 10 Aprile 2018, frantumava il vetro posteriore dell’autovettura, condotta da una ragazza lentinese, asportando con estrema rapidità la borsa posizionata sul sedile posteriore contenente documenti personale e danaro contante. Gli investigatori riuscivano ad accertare che pochi minuti dopo il RUSSO Nunzio utilizzava le carte di credito asportate alla vittima sia per effettuare prelievi di danaro irregolari presso gli Istituti di Credito che per effettuare illeciti acquisti presso un esercizio commerciale di quel centro. Grazie all’attenta acquisizione di informazioni testimoniali e l’acquisizione di filmati dei sistemi di video sorveglianza delle vie cittadine dei carabinieri di Carlentini, che riuscivano a ricostruire i fatti accaduti ed individuare il responsabile, il Gip del Tribunale di Siracusa, a seguito della richiesta avanzata dalla Procura, emetteva una misura di ordine di custodia cautelare agli arresti domiciliari per il giovane carlentinese responsabile dei fatti sopra citati.

Condividi
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: