Circolo Canottieri Ortigia: dichiarazioni di Stefano Piccardo e dell’attaccante Di Luciano alla vigilia della trasferta in campionato contro Trieste.

Dopo la grande gioia per la qualificazione alle semifinali di Euro Cup, l’Ortigia torna a concentrarsi sul campionato, dove è attesa da un altro ciclo di partite importanti che si concluderà il 7 dicembre, prima della lunga sosta. Gli uomini di Piccardo ripartono dalla trasferta di Trieste (domani ore 19.15), che si preannuncia difficile e ricca di insidie. I triestini sono una formazione molto temibile, una delle rivelazioni di questo inizio di stagione, che li vede attualmente al quinto posto in classifica. Per l’Ortigia un altro test fondamentale per misurare la propria forza. C’è da mettere da parte l’entusiasmo per la vittoria di Atene e mantenere energie e concentrazione per continuare a vincere e restare ancora in testa in serie A1. La partita sarà trasmessa in diretta streaming su Waterpolo Channel.

L’allenatore biancoverde Stefano Piccardo, che a Trieste ha allenato per tre anni portandola in serie A1, ci presenta gli avversari: “Trieste è una signora squadra, che secondo me si è rinforzata tantissimo rispetto allo scorso anno. Hanno preso i giocatori che gli mancavano e stanno disputando un ottimo campionato. Vanno affrontati giocando una partita accorta e stando particolarmente attenti alle loro bocche da fuoco, come Petronio, Mezzarobba e Milakovic. In più hanno quello che a mio avviso è attualmente uno dei centroboa stranieri giovani più forti in circolazione, che è Vico, oltre naturalmente a Gogov che la scorsa stagione ha fatto 45 gol in A1. Insomma stanno dimostrando di essere un avversario molto ostico, soprattutto in casa”.

Il successo di Atene non ha distratto troppo i biancoverdi, che sono concentrati e pronti, come assicura l’attaccante Seby Di Luciano: “La vittoria ad Atene è stata una gioia immensa per tutti noi – afferma – perché il nostro obiettivo quest’anno è raggiungere la finale e cercare di vincere questa coppa. Ciò detto, però, non siamo affatto appagati dal risultato ottenuto. Siamo concentrati e in forma. Per fortuna il nostro allenatore è bravissimo a scindere il campionato dalla coppa, quindi sappiamo bene che la stagione è lunga e che ancora non abbiamo fatto niente”.

Con i triestini lo scorso anno fu vittoria di misura in Friuli e sconfitta a Siracusa, anche se all’ultima giornata e a conti già fatti: “Contro il Trieste abbiamo sempre sofferto – continua Di Luciano – non solo in A1 ma anche quando eravamo in A2, soprattutto in trasferta. È una squadra molto attrezzata e ben organizzata, che ha giocatori di altissimo livello soprattutto nei primi sette. Stanno facendo un ottimo campionato, quindi non bisogna avere cali di concentrazione. Dobbiamo affrontare la partita al 100% delle energie fisiche e mentali”. 

L’attaccante siracusano parla infine della qualità degli avversari e su come l’Ortigia dovrà affrontarli: “Hanno un centro molto forte – conclude -, dei tiratori esterni molto bravi e un marcatore come Milakovic che a Savona ci ha fatto male più volte. Sono una squadra completa in tutti i reparti. Dovremo stare attenti in attacco a non forzare delle situazioni di gioco, mentre in difesa dovremo rimanere compatti per bloccare i loro giocatori migliori”. 

 

 

Foto in evidenza a cura di Simona Amato

Condividi

Lascia un commento

Nome
Email
Sito web