CNA Siracusa, “Ripartiamo insieme”: l’assemblea provinciale elegge presidente Rosanna Magnano e segretario Gianpaolo Miceli

Nonostante il clima da fine estate che ha velato il pomeriggio, l’assemblea provinciale di CNA Siracusa svoltasi, lunedì, nell’aula magna dell’Istituto Einaudi è stata contraddistinta da un’aria di ottimismo e voglia di ripartenza palpabile, grazie anche alla numerosa presenza di associati e ospiti intervenuti nonostante le incertezze del meteo.
Ad aprire i lavori, moderati dal giornalista Giovanni Polito, i saluti affidati a Nello Battiato, presidente regionale di CNA Sicilia e Giuseppe Cascone, vicepresidente nazionale di CNA.
La relazione di Innocenzo Russo, presidente uscente di CNA Siracusa, intrisa di passione ed emozione, sancisce la fine del suo mandato e ricorda a tutti i presenti che “CNA è unione, è confronto e sintesi. CNA è una linea che mette insieme realtà tra le più diverse, un filo sottile che lega la costa con l’entroterra, un luogo che valorizza le intelligenze e mette al centro, sempre, la micro e piccola impresa.”
Di altissimo livello e molto apprezzato l’intervento di Marco Romano, ordinario di Economia e Gestione delle Imprese all’Università di Catania che ha ricordato l’importanza della formazione ma non finalizzata soltanto al raggiungimento del famigerato “pezzo di carta”, bensì anche all’accumulo di esperienze personali sul campo, grazie proprio all’impegno degli artigiani e delle micro e piccole imprese, vero patrimonio italiano “a patto che – spiega Romano – non sprechino
energie a fare concorrenza al dirimpettaio ma guardino al mercato in modo più aperto e con ampia visione”.
Maria Iangliaeva Gallitto, presidente regionale di CNA Turismo e Nina Tanasi, presidente comunale di CNA Palazzolo Acreide, hanno poi dedicato un ampio focus a due dei settori trainanti in cui CNA si è particolarmente distinta per proposte ed iniziative, ovvero il turismo e l’edilizia. “Il superbonus che, tra alti e bassi, è comunque stato il volano per il rilancio dell’edilizia, è di fatto un’invenzione di CNA”, ha ricordato la presidente Tanasi.

Presente all’assemblea Giovanni Cafeo, parlamentare regionale segretario della commissione Attività Produttive che ha ricordato gli obiettivi raggiunti grazie all’insostituibile lavoro svolto dalle associazioni di categoria e da CNA in particolare, stimolo continuo e punto di riferimento per la politica.
Prima delle operazioni elettorali, è stato il segretario nazionale di CNA Sergio Silvestrini a presentare la sua relazione all’assemblea, intrisa da una parte di orgoglio e soddisfazione per i risultati ottenuti, dall’altra di proposte e soprattutto auspici per il futuro, a cominciare dall’utilizzo dei fondi PNRR, “superiori a quelli del Piano Marshall” fino alle vaccinazioni che, secondo Silvestrini, “devono essere fatte e basta, senza dubbi e fidandosi della scienza, perché
rappresentano la più grande assicurazione per la ripartenza economica del Paese, evidentemente impossibilitato a subire nuove chiusure”.
Alla fine delle operazioni elettorali, l’assemblea ha eletto all’unanimità presidente provinciale di CNA Siracusa Rosanna Magnano, che ha ringraziato i presenti auspicando una collaborazione generale per risolvere insieme le questioni più importanti, mentre segretario provinciale è stato eletto Gianpaolo Miceli.
I componenti eletti della presidenza sono, oltre alla stessa Rosanna Magnano, Gianluca Bottaro, Nunzio Samarelli, Fabio Cannavà, Marcella Monaco, Alessandro Celeste, Giuseppe Bellanza, Giovanni Casto e Daniela Romeo.
Qualche momento di commozione e una “standing ovation” al termine dell’assemblea per l’intervento di Pippo Gianninoto, storico segretario di CNA che lascia il suo ruolo non senza aver ricevuto una targa di riconoscimento su cui è stata incisa una poesia letta dal poeta Alessandro D’Oscini, ma soprattutto dopo aver ringraziato tutti, presenti e non, per un percorso memorabile “destinato – ha concluso Gianninoto – a proseguire senza dubbio ancora più luminoso”.

Condividi
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: