Covid, accordo scuola. Ministero: “Niente tampone gratis ai no vax”

Scuola, il Ministero precisa "Nessun tampone gratis ai no vax" Agenzia di  stampa Italpress - Italpress

Trovato l’accordo tra Ministero e sindacati sul piano di rientro a scuola di settembre. Il ministero dell’Istruzione, però, precisa che, nel Protocollo d’intesa siglato con le organizzazioni sindacali, “non è previsto, né si è mai pensato di prevedere, un meccanismo di gratuità del tampone ai cosiddetti no vax“. “Il Protocollo prevede, invece – si sottolinea – una corsia preferenziale per il personale che deve ancora vaccinarsi, dunque una intensificazione della campagna vaccinale”.

Il Protocollo, poi, “ricalcando quanto disposto già oggi dalle norme vigenti, consente alle scuole, sulla base di un preventivo raccordo istituzionale con il Commissario straordinario per l’emergenza sanitaria, di effettuare tamponi diagnostici al personale mediante accordi con le Aziende sanitarie locali o con strutture diagnostiche convenzionate’”.

L’obiettivo – spiega il ministero dell’Istruzione – è duplice: continuare a contrastare la pandemia, soprattutto attraverso la vaccinazione, e dare supporto ai più fragili, ovvero a chi non può vaccinarsi per particolari motivazioni che saranno ulteriormente indicate negli accordi con le Aziende sanitarie locali, in raccordo con il ministero della Salute”.

E il ministero lavorerà, a valle del Protocollo, “per fornire tutte le necessarie specifiche alle scuole”.

Condividi
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: