Covid. In Sicilia tamponi per chi torna da Francia, Grecia ed Olanda

La Sicilia si "blinda": tamponi obbligatori anche per chi arriva da  Francia, Grecia e Paesi Bassi - Giornale di Sicilia

Il nuovo aumento dei contagi preoccupa le Regioni. Con il diffondersi della variante Delta, spinta dall’arrivo di turisti e dal ritorno di residenti in viaggio all’estero, molti territori hanno scelto di preparare nuove misure per prevenire la diffusione del Covid-19. Sarà obbligatorio il tampone anche per chi arriva in Sicilia da Francia, Grecia e Paesi Bassi o per chi vi ha soggiornato nei 14 giorni precedenti. Lo prevede l’ordinanza appena firmata dal presidente della Regione Nello Musumeci.  Le stesse misure di prevenzione anti Covid sono già previste per chi proviene da Spagna, Portogallo e Malta, oltre che da alcuni Paesi extraeuropei, come disposto dal ministero della Salute. Intanto, il 26 luglio potrebbe essere la data nella quale alcune zone dell’Italia torneranno a tingersi di giallo con la reintroduzione di alcune restrizioni. Si guarda, con attenzione, l’incidenza dei casi di ogni regione: sopra i 50 contagi ogni 100mila abitanti in una settimana si esce dalla zona bianca. La Sicilia è in pole position.

Condividi
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: