Covid, via libera al nuovo decreto: tutte le misure

Il Consiglio dei ministri a Palazzo Chigi ha approvato il decreto Festività con le nuove misure anti-Covid, dopo le riunioni in cabina di regia della mattina e del pomeriggio. Sul tavolo, oltre alle nuove misure anti-Covid per le feste, anche il Milleproroghe e il via libera definitivo all’assegno unico per le famiglie. Il vertice è stato convocato alla luce dell’aumento dei contagi spinti dalla diffusione della variante Omicron, che in Italia è al 28,2%secondo quanto sarebbe stato comunicato nel corso della riunione di governo.

Dalla riduzione della durata del Green pass, alla proroga della somministrazione dei vaccini in farmacia. Sono 10 gli articoli che compongono il testo del decreto legge “Festività”, contenente nuove misure per contenere il contagio da Covid. Ecco tutte le misure:

Dal 30 dicembre l’accesso a musei e luoghi di cultura, piscine, palestre e sport di squadra, centri benessere e centri termali, centri culturali, sociali e ricreativi, sale gioco, sale bingo e casinò sarà consentito solo a chi ha il super green pass, dunque solo ai vaccinati e ai guariti.

È quanto prevede l’articolo 7 della bozza del decreto che introduce le misure per le festività. Dall’obbligo sono esclusi i minori di 12 anni e i soggetti esentati dalla campagna vaccinale.

Covid-19, le nuove regole varate dal Governo: mascherine obbligatorie anche  all'aperto e proroga dei termini per richiedere la cassa integrazione –  COMUNE DI SAN GIOVANNI VALDARNO

Mascherina FFP2 obbligatoria per assistere a tutti gli eventi sportivi

Anche per assistere ad una partita di calcio o ad un incontro di basket o pallavolo sarà obbligatorio indossare la mascherina Ffp2. Fino alla fine dello stato di emergenza, si legge nel testo, per “gli eventi e le competizioni sportive che si svolgono al chiuso e all’aperto è fatto obbligo di indossare i dispositivi di protezione delle vie respiratorie di tipo Ffp2”.

Divieto di consumo di cibi e bevande nei locali al chiuso, stadi e palazzetti

In stadi e palazzetti, così come in cinema e teatri, sale da concerto, locali con musica dal vivo all’aperto e al chiuso, è vietato il consumo di cibi e bevande.

Super green pass anche per consumare un caffè al bancone del bar

Si dovrà essere in possesso di super green pass, vale a dire essere vaccinati o essere guariti dal covid, anche per poter consumare un caffè al bancone del bar o una birra in un pub, stabilisce articolo 3 del decreto secondo la bozza. La misura è valida “fino alla cessazione dello stato di emergenza epidemiologica da Covid-19”, dunque al 31 marzo, ed è valida anche nei ristoranti.

L'elenco di concerti e feste annullate in Italia: il Covid ferma la musica

Cancellati tutti gli eventi di piazza di Capodanno

“Dalla data di entrata in vigore del presente decreto legge fino al 31 gennaio 2022, sono vietati le feste, comunque denominate, gli eventi a queste assimilati e i concerti che implichino assembramenti in spazi aperti”.

Discoteche chiuse fino al 31 gennaio

Fino al 31 gennaio prossimo le attività di sale da ballo e discoteche e attività similari resteranno chiuse.

Condividi
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: