Delibera bilancio, botta e risposta tra la Princiotta e Scrofani

E’ trascorsa una settimana dall’approvazione in aula del bilancio 2015 ed è scattato già un botta e risposta tra la consigliera Simona Princiotta e l’assessore al ramo Gianluca Scrofani. Secondo la battagliera consigliera del Partito Democratico, “la delibera del bilancio è nulla. Il bilancio, pertanto, deve tornare immediatamente in aula”. A dimostrazione di come tale delibera sia nulla, la Princiotta cita l’articolo sull’Obbligo di Pubblicazione degli atti da parte delle pubbliche amministrazioni. “L’Articolo 6 – rileva la Princiotta- recita che è fatto obbligo alle amministrazioni comunali di pubblicare per estratto nei rispettivi siti internet, entro sette giorni dalla loro emanazione, tutti gli atti deliberativi adottati dalla giunta e dal consiglio . Le delibere della giunta e del consiglio comunale rese immediatamente esecutive sono pubblicate entro tre giorni dall’approvazione. In caso di mancato rispetto dei suddetti termini l’atto è nullo”. “L’approvazione del bilancio, ad oggi, non è ancora stata resa pubblica – tuona la Princiotta – rendendolo invalidato e sottolineando, ancora una volta la superficialità di questa amministrazione. La Princiotta, inoltre precisa che, “ non è sufficiente la pubblicazione di uno stralcio della delibera ma va pubblicata per intero. Elemento indispensabile per la pubblicazione è la firma del consigliere più anziano presente. Non essendoci la firma, che in quella seduta doveva essere quella di Sorbello, è impossibile che tale delibera sia stata pubblicata”. Risponde alle dichiarazioni della Princiotta l’assessore al Bilancio, Gianluca Scrofani secondo cui ,“l’articolo 6 della legge 11/2015, non dispone modalità diverse di pubblicazione per le delibere. In un unico comma, infatti, viene disciplinata la modalità di pubblicazione degli atti deliberativi dell’ente, prevedendo solo termini diversi per le delibere immediatamente esecutive e per quelle non dichiarate tali. Tutte le sedute del consiglio comunale- dice Scrofani- vengono registrate e il contenuto audio viene pubblicato integralmente sul sito del comune . Gli uffici hanno già predisposto il verbale, che sarà sottoscritto da parte del segretario generale, del presidente del consiglio e del consigliere anziano, come da procedura di legge, e successivamente pubblicato on line all’albo pretorio”.

Condividi
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: