“Non possiamo che salutare con favore, entusiasmo ed orgoglio l’elezione alla guida di Assoconfidi Sicilia di Giampaolo Miceli che succede a Rosario Carlino”. Ad esprimere soddisfazione sono i vertici di CNA Sicilia, Organizzazione Datoriale a cui il neo Presidente appartiene e di cui è Segretario provinciale a Siracusa, oltre ad essere Presidente di Unifidi Imprese Sicilia.

“La scelta operata dall’Assemblea premia certamente le qualità e le competenze di Giampaolo Miceli – affermano il Presidente Nello Battiato e il Segretario Piero Giglione – ma è anche un riconoscimento che gratifica la nostra Confederazione, capace di offrire, nel panorama regionale di riferimento, dirigenti esperti e preparati, in grado di assumere ruoli importanti e di responsabilità”.

“Siamo sicuri che Giampaolo Miceli, a cui vanno i nostri migliori auguri di buon lavoro – concludono Battiato e Giglione – saprà svolgere il delicato incarico con acume ed intelligenza a beneficio del sistema produttivo siciliano, forte anche dell’esperienza maturata al timone del nostro Consorzio Unifidi e del significativo bagaglio di relazioni in ottica di rappresentanza politico-sindacale a tutela delle imprese, acquisito nella sua quotidiana attività come segretario della CNA aretusea”.

“Lavorare per dare sostegno al sistema economico siciliano”

“Ringrazio i membri di Assoconfidi Sicilia – dichiara Miceli – per il prestigioso riconoscimento ed il presidente uscente Carlino insieme a tutto il gruppo di presidenza per l’operato di questi anni. Rappresentare oggi questo mondo per me significa lavorare per dare sostegno vero al sistema economico siciliano”.
“Questo perché – prosegue Miceli –sono proprio i confidi a poter determinare un accesso al credito di qualità e quantità adeguata per le imprese del nostro territorio. Un sistema, quello dei confidi, che è presente capillarmente in tutto il territorio regionale e che svolge un ruolo di prossimità cruciale insieme a quello delle associazioni di categoria”.

“E quello di Assoconfidi – conclude il presidente Miceli – non potrà che continuare ad essere un percorso che prevede la necessaria collaborazione con le rappresentanze delle imprese e la Regione Siciliana, con cui auspichiamo un pronto e proficuo confronto”.

Condividi
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: