Edilizia scolastica in Sicilia, Marzana, Scerra, Ficara e Pisani (M5S): “Un impegno economico del Governo davvero importante”

SikilyNews.it - Edilizia scolastica, pioggia di fondi alla Sicilia

Più di 83 milioni di euro per interventi di edilizia scolastica in Sicilia. Un impegno economico massiccio e senza precedenti, quello del governo nazionale. “La sicurezza di studentesse e studenti e di tutto il personale scolastico non si raggiunge solo con le parole, servono i fatti. E questo è un fatto concreto”, rimarcano i parlamentari del M5S MoVimento 5 Stelle Paolo Ficara, Filippo Scerra, Maria Marzana e Pino Pisani.
Sono 855 i milioni di euro messi a disposizione in tutta Italia per interventi di efficientamento energetico e manutenzione straordinaria delle scuole di secondo grado. “Interventi, quindi, che guardano oltre alle sole misure per affrontare l’emergenza sanitaria. Il decreto interministeriale è stato firmato dalla titolare dell’Istruzione, Lucia Azzolina, ed il ministero dell’Economia e delle Finanze. Disposta la ripartizione agli enti locali territoriali. È un enorme investimento che sana anche gravi lacune ereditate nell’ambito dell’edilizia scolastica: la scuola deve essere prima di tutto un luogo sicuro, e non sempre lo è stata finora”, spiegano i portavoce M5S.
Nelle settimane scorse, erano state liberate altre risorse, subito ribaltate agli enti locali per i cosiddetti interventi di edilizia leggera nelle scuole (330 milioni). “Il prossimo passo sarà l’utilizzo sapiente del Recovery Fund, che servirà in buona parte a migliorare le nostre scuole: più sicure, moderne e digitali. Alla ministra Lucia Azzolina il ringraziamento per la ferma volontà nel rigenerare l’edilizia del mondo scolastico”, concludono Ficara, Scerra, Marzana e Pisani. Guardando al dettaglio siciliano, per la provincia di Siracusa sono state assegnate risorse pari a
6.530.039 euro. Catania fa la parte del leone con 19,8 milioni; poi Palermo con 17,4 milioni; Trapani 9,1 milioni; Messina 8,8 milioni; Agrigento 8,7 milioni; Ragusa 5,8 milioni di euro ed Enna 3,6 milioni.

Condividi
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: