Esplode la fogna a Marzamemi, l’ira dei commercianti locali

Marzamemi, la fogna si satura ed esplodono i tombini. Ristoratori: «Comune  assente, nessuna manutenzione» - MeridioNews

L’esplosione della fogna a Marzamemi, borgo marinaro di Pachino, con i commercianti che spingono in mare la melma, adesso è attenzionata dalla Procura della Repubblica di Siracusa, che avrebbe aperto un fascicolo a carico di ignoti, al momento senza indagati. Il video girato lo scorso 18 maggio a mezzogiorno nella borgata marinara, ha fatto il giro del mondo, perché finito sul web. Ed anche le foto che mostrano gli operatori commerciali della zona che, con le ramazze in mano, spingono i liquami verso il porticciolo della Balata, sono molto eloquenti. Ma non sono soltanto gli unici elementi al vaglio della magistratura. Una donna che abita a Marzamemi ha presentato un esposto circostanziato sull’accaduto, sottolineando che non è la prima volta che si verificano disservizi nella frazione del Comune di Pachino. Le indagini sull’accaduto sono state affidate al nucleo di polizia giudiziaria della Procura e l’ipotesi di reato è quella di disastro ambientale. Si teme che con l’incremento della popolazione per il via della stagione turistica, fatti accaduti come quelli dello scorso 18 maggio possano ripetersi. Se ciò accadesse sarebbe la mazzata finale per i tanti locali pubblici che hanno già sofferto a causa della pandemia. Il mancato intervento sulla rete fognaria potrebbe portare a responsabilità soggettive con tanto di nomi e cognomi per attentato alla salute pubblica e disastro ambientale. Alfredo Spiraglia della ‘Città in Movimenti’ che già domenica scorsa aveva denunciato perplessità sui lavori della rete fognante, ha parlato di emergenza sanitaria ed ha subito chiesto un incontro con il presidente della Regione, Nello Musumeci.
“Vedere la melma dappertutto – ha detto Spiraglia – ha dell’increscioso e rischia di penalizzare più della pandemia, la stagione turistica imminente. La situazione a Marzamemi, ma anche a Pachino è fuori controllo. Serve l’intervento immediato del governo regionale”

Condividi
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: