Euro Cup. Vigilia importante per l’Ortigia contro la Waterpolo Arena di Szolnok

Per l’Ortigia quella di oggi è forse la vigilia più importante di questa prima parte della stagione.
Domani, alle ore 19.30, a Szolnok, con diretta streaming (il link è disponibile sui canali social dell’Ortigia), i biancoverdi
disputeranno il ritorno dei quarti di finale di Euro Cup contro i padroni di casa ungheresi. In palio, l’accesso alle
semifinali della prestigiosa competizione europea. Gli uomini di Piccardo si presentano in Ungheria con un vantaggio
di +5, grazie alla vittoria per 9 a 4 conquistata due settimane fa nella gara di andata alla “Paolo Caldarella”. Buon
margine ma conta poco, perché la Waterpolo Arena di Szolnok sarà una bolgia, con i magiari che credono nella
rimonta e giocheranno con grande aggressività. Gli uomini di Zivko Gocic, detentori del trofeo, sono in testa a
punteggio pieno nel proprio campionato, in coppia con il Ferencvaros, esattamente come l’Ortigia, che comanda in
Serie A1 insieme al Recco. Per Napolitano e compagni ci sarà da difendere con i denti il buon vantaggio ottenuto, ma
vietato fare calcoli. L’Ortigia, come ripetuto più volte dai giocatori sin dal giorno dopo la partita di andata, scenderà in
acqua per vincere e regalare ai propri tifosi la terza semifinale consecutiva su tre partecipazioni all’Euro Cup.
Il tecnico dell’Ortigia, Stefano Piccardo, parla dell’atteggiamento con il quale la sua squadra dovrà affrontare questa
decisiva trasferta di coppa: “Sono i secondi quattro tempi di una partita importante e difficile, in trasferta. Dobbiamo
affrontare questo match con la stessa mentalità con la quale abbiamo disputato la gara di andata, consapevoli di
quelle che sono le nostre armi. Sappiamo benissimo che loro, in casa, hanno una media di oltre 13 gol a partita e che
ne subiscono pochi. Ritengo che la fase iniziale sarà la parte più importante di tutto il match, pertanto dovremo
cercare di stare attaccati alla loro forza, perché credo che partiranno molto forte. La loro è una piscina che ha visto
vittorie di Coppe dei Campioni ed Euro Cup, quindi troveremo anche un ambiente di altissimo livello”.
Dal punto di vista tattico, sono due le chiavi della partita, secondo il coach biancoverde: “Dovremo affrontarli
cercando di stare più orizzontali possibili e di nuotare, soprattutto nelle transizioni in attacco, nella maniera più veloce
possibile. Naturalmente la chiave sarà la difesa a uomo in meno, dove dovremo riuscire a ripetere quello che abbiamo
fatto all’andata. Al di là dell’aspetto tattico, però, c’è anche l’elevata qualità degli avversari. Loro hanno un paio di
giocatori che possono spaccare la partita, come ad esempio Jansik. Questo sarà un altro aspetto da tenere sotto
controllo”.

Ufficiale: l'Ortigia e Piccardo insieme per altri 4 anni – Circolo  Canottieri Ortigia

“La squadra c’è – conclude Piccardo -, anche Ciccio Cassia ieri ha nuotato e sta recuperando. Siamo preparati, andiamo
consapevoli di quello che siamo e di quello che vogliamo fare, con l’umiltà di andare a casa dei campioni in carica, ma
anche con la voglia di dimostrare che anche noi vogliamo questi palcoscenici. Giocare a Szolnok un quarto di finale,
per il terzo anno consecutivo in questa coppa, è sempre motivo d’orgoglio per la squadra e per la società. Conosciamo
il valore degli avversari, ma noi andremo lì per dare battaglia in ogni momento della partita”.
Alla vigilia parla anche Valentino Gallo, attaccante mancino dell’Ortigia: “Queste sono le partite più belle da giocare,
perché l’avversario è forte e sappiamo che bisogna dare qualcosa in più. Per passare il turno dobbiamo pensare di
andare a Szolnok per vincere. So che è difficile, perché ci sono dei meccanismi conservativi nel cervello umano, che
puntano a farci avere meno stress e perdere meno energie mentali. Noi dobbiamo bloccare questi meccanismi,
resettare tutto e pensare di partire dallo zero a zero, con la stessa tensione. Dobbiamo andare a Szolnok con la voglia
disperata di fare risultato e l’unico risultato possibile deve essere la vittoria. Questo è quello che dobbiamo fare per
passare il turno”.
“Loro – conclude Valentino – soprattutto nei primi due tempi, saranno molto aggressivi, provocheranno, giocheranno
con le mani addosso, in modo duro, cercheranno di colmare subito il gap che hanno subito all’andata, ma noi
dobbiamo essere più forti di tutto, andare per la nostra strada e fare la nostra partita guidati dalla voglia di metterli
sotto e di vincere. Anche perché poi avremo la sfida di campionato contro Savona e andare a Savona dopo una vittoria
esterna a Szolnok darebbe alla squadra un altro tipo di morale e di entusiasmo”.

Condividi
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: