FLORIDIA. COLTIVA PIANTE DI CANAPA INDIANA NEL PROPRIO TERRENO: BRACCIANTE ARRESTATO DAI CARABINIERI

Nella giornata di ieri i Carabinieri della Tenenza di Floridia hanno tratto in arresto per detenzione e coltivazione di sostanza stupefacente ai fini di spaccio un floridiano, di 52 anni, bracciante agricolo ed incensurato, sorpreso a nascondere nel proprio appezzamento di terra, sito nelle campagne floridiane, 12 piante di canapa indiana alte ciascuna più di 2 metri, perfettamente curate e coltivate.
I militari dell’Arma, grazie a mirati e specifici servizi di osservazione e controllo sul territorio, da tempo tenevano sotto osservazione il terreno del floridiano, fino a quando nel corso di una specifica perquisizione, hanno battuto attentamente il terreno, rinvenendo, nascoste da fitta vegetazione, le piante di cannabis, disposte in filari e perfettamente curate. Il proprietario del terreno è stato quindi arrestato in flagranza di reato e posto agli arresti domiciliari presso la sua abitazione.
Le piante sono state sequestrate ed estirpate e, previa campionatura per le analisi tossicologiche del caso, saranno distrutte dai Carabinieri.

Condividi
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: