Il 25 maggio di ogni anno ricorre la Giornata Internazionale dei bambini scomparsi. Considerato il periodo attuale, in cui molti minori rifugiati stanno arrivando in Italia a causa del conflitto in corso in Ucraina, la Polizia di Stato ha deciso di promuovere una campagna di sensibilizzazione con la finalità principale di prevenire il fenomeno dei bambini scomparsi, elaborando risposte istituzionali per contrastarlo.

L’obiettivo principale della campagna è quello di comunicare ai cittadini italiani l’esistenza del fenomeno e l’attenzione delle istituzioni competenti nella sua prevenzione e contrasto.

La campagna intende, inoltre, informare i cittadini su come agire (e attraverso quali strumenti) in caso di scomparsa e favorire la più ampia conoscenza dei numeri di emergenza dedicati al fenomeno.

In tale contesto, in occasione delle rappresentazioni classiche presso il Teatro Greco, la Divisione di Polizia Anticrimine, diretta dalla dott.ssa Maria Antonietta Malandrino, ha organizzato la distribuzione di particolari segnalibri, realizzati dalla Direzione Centrale Anticrimine del Dipartimento della Pubblica Sicurezza, che forniscono le necessarie informazioni sul delicatissimo problema.

Inoltre, analoga sensibilizzazione con relativa distribuzione dei segnalibri verrà svolta presso alcune librerie cittadine.

Il segnalibro serve a richiamare l’attenzione su tale triste fenomeno che purtroppo raggiunge sia in Italia che nel mondo, numeri spropositati.

3.589 minori scomparsi in Italia nei primi quattro mesi dell’anno, ovvero circa il 64,63 % del totale delle denunce di scomparsa. La percentuale di ritrovamenti è del 72,11 % per gli italiani e del 31,17% per gli stranieri.

Le motivazioni sottese alle scomparse, spesso allontanamenti volontari dei ragazzi, sono molteplici: disagi familiari, droga, adescamenti, cyberbullismo, Revenge porn. È importante che gli adolescenti sappiano che non sono soli, che le Forze dell’Ordine e la Polizia di Stato in prima linea tra queste, è in grado di offrire una risposta efficace e pronta, in loro aiuto.

Il segnalibro, rivolto particolarmente ai bambini e ragazzi, contiene l’indicazione dei principali numeri di emergenza, tra questi il 112 ed il 114, numeri europei per chiedere aiuto e contro la violenza sui minori, ma anche l’App YOUPOL, per parlare direttamente con un operatore della Polizia di Stato.

Condividi

Di admin

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: