Il ministro Franceschini nomina Pinelli commissario straordinario dell’Inda

Dopo le prese di posizione forti da parte degli esponenti politici delle varie formazioni, arriva la decisione del ministro Dario Franceschini di nominare Francesco Pinelli, nuovo commissario straordinario della Fondazione Inda. Si sciolgono,così,gli organismi, a partire dal Cda dell’Istituto nazionale del dramma antico. Pinelli, manager ed esperto di economia della cultura, ha già rivestito il ruolo di commissario in diverse altre importanti realtà culturali italiane. Soddisfatto della nomina il sindaco Giancarlo Garozzo, ormai ex presidente dell’Inda, che commenta così : “La situazione all’interno dell’Inda e del consiglio d’amministrazione era ormai diventata ingestibile ed è per questo motivo che io stesso ho sollecitato la nomina di un commissario con l’obiettivo di rivedere lo statuto e definire meglio ruoli e competenze per evitare la conflittualità che ha rischiato di paralizzare l’attività dell’Inda. La nomina di Pierfrancesco Pinelli – aggiunge Garozzo – è una scelta di grande prestigio e sono sicuro che la sua grande esperienza e professionalità saranno fondamentali per arrivare alla tanto auspicata revisione dello statuto”. Commenta la notizia pure la deputata nazionale di Forza Italia, Stefania Prestigiacomo secondo la quale il “commissariamento si è reso necessario a seguito delle verifiche svolte nell’ultima parte del 2015 e che hanno portato l’Amministrazione a disporre ispezioni sulla gestione della Fondazione”.

Condividi
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: