Continuano le attività culturali promosse dal Museo Civico TEMPO, in collaborazione con l’Amministrazione comunale e l’Ufficio Cultura del Comune di Canicattini Bagni.

Venerdì 25 novembre 2022, alle ore 17:30, in occasione della Giornata internazionale contro la violenza sulle donne, nella saletta di Palazzo Messina Carpinteri, si presenta l’ultima fatica letteraria di Cetty Amenta, docente, giornalista e scrittrice netina, “La riscossa delle lumache” edizioni Kerayle.

L’appuntamento, coordinato dalla Presidente del Consiglio comunale Loretta Barbagallo, vedrà gli interventi del Sindaco Paolo Amenta, dell’Assessore alla Cultura Sebastiano Gazzara e del Presidente del Museo TEMPO Paolino Uccello.

A dialogare con l’autrice sarà l’artista Rita Giliberto mentre l’attrice Elisa Golino leggerà alcuni passi del libro intramezzati dalle performance della giovane Renata Casella.

La riscossa delle lumache” è la storia di Silvana, una donna che la vita ha reso fragile. Rimasta orfana picciridda di entrambi i genitori, è cresciuta con le sorelle Nellina e Delizia.

La prima, monaca mancata, è molto amorevole a differenza dell’autoritaria Delizia che dopo la morte improvvisa del padre ha preso le redini dell’azienda e della famiglia.

Quando Silvana, maggiorenne, incontra l’ingegnere Fausto Pistone, donnaiolo impenitente, abbagliata dal suo fascino e per fare un dispetto a Delizia, lo sposa scoprendo sulla sua pelle che non erano dicerie quelle che circolavano sul conto del marito.

Troppo presto subirà l’umiliazione di essere tradita, conoscerà il sapore del sangue in bocca e imparerà a nascondere i lividi dietro tonnellate di fondotinta, mentre l’amore iniziale si trasforma in rancore profondo.

È in questo contesto che matura la sua bizzarra vendetta, sola contro Fausto in un gioco continuo delle parti che la vedono vittima e carnefice. Finché un giorno Silvana si rende conto che il ricordo del marito non la angoscia più.

Appartiene al passato e lì deve restare insieme con le menzogne, le omissioni, i sotterfugi, l’illusione che potesse essere cambiato. Ora che ha trovato la forza di alzare la schiena e venirne fuori con dignità, si sente finalmente libera di ricominciare a vivere.

Proprio come un “vavaluci” che contro ogni previsione pian pianino riesca a scappare dal “panaro” verso la libertà.

Un romanzo ricco quello di Cetty Amenta che offre parecchi spunti di riflessione sulla violenza contro le donne e la parità di diritti. Ben stagliati i personaggi che agiscono in una Noto magnifica. Un posto speciale ha l’amore che riesce a vincere i pregiudizi.

Condividi
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: