L’ASSOCIAZIONE CARABINIERI IN SERVIZIO VOLONTARIO ALL’ASP DI SIRACUSA: FIRMATO IL PROTOCOLLO D’INTESA


Anche l’Associazione nazionale Carabinieri Sezione Filippo Cosentino M.A.V.M. concorre ai fini istituzionali del servizio sanitario nazionale offrendo la propria collaborazione volontaria e gratuita a favore dell’Asp di Siracusa, con particolare riferimento alle attività di accoglienza degli utenti del Centro Hub vaccinale di Siracusa e dell’ospedale Umberto I.
A sancire la collaborazione è un protocollo d’intesa che è stato firmato ieri mattina tra la Presidenza
dell’Associazione e la Direzione generale dell’Asp di Siracusa. Il direttore sanitario dell’Asp di Siracusa
Salvatore Madonia ha accolto i rappresentanti dell’Associazione con il suo presidente il brigadiere capo
Valentino De Ieso, il coordinatore provinciale maresciallo Emanuele Di Mari ed una rappresentanza dei
consiglieri di sezione il maresciallo Giuseppe Galo e il carabiniere Aldo Longo e le benemerite Angela
Leo e Valeria Salerno. Presenti il direttore Affari Generali Lavinia Lo Curzio e il coordinatore provinciale della Rete Civica della Salute Andrea Romano.
”Vi ringrazio a nome della Direzione strategica aziendale e di tutta l’Azienda – ha detto il direttore sanitario Salvatore Madonia – per l’opera meritoria che svolgete, utile e qualificante per la nostra Istituzione. La vostra presenza è di vitale importanza così come quella di tutte le associazioni di volontariato che ci collaborano. E’ con grande piacere che sanciamo un accordo che ci auguriamo possa essere duraturo nel tempo ed esteso anche ad altre strutture sanitarie del nostro territorio”.
“E’ un impegno che gratifica tutti – ha detto il presidente dell’Associazione De Ieso – che dà un senso allo spirito del volontariato, che dà supporto a tutte le Istituzioni specialmente quelle mediche dove i problemi di salute impongono una maggiore vicinanza e assistenza alle persone. Siamo disponibili, così come stiamo già dimostrando al Centro vaccinale Urban, e vogliamo essere sempre più utili e presenti, vicini alle comunità del territorio”.
L’Associazione Carabinieri rende disponibili circa trenta volontari in possesso delle idoneità tecniche e pratiche, tutti regolarmente iscritti al Gruppo di volontariato e coperti da polizza assicurativa che, a turno, in base alla disponibilità, saranno presenti in orario diurno. I volontari non hanno poteri sanzionatori e non possono intervenire con azioni impositive o repressive ma si limitano alla semplice segnalazione alle forze dell’ordine delle situazioni rilevate, oltre a svolgere funzioni di informazione e rassicurazione a favore dell’utenza.

Condividi
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: