Cresce il numero degli occupati e diminuisce quello di disoccupati e inattivi. Questa è buona notizia diffusa nel report Istat con i dati provvisori sull’occupazione relativa al mese di giugno 2022.

“A giugno 2022, dopo il calo registrato a maggio, il numero di occupati torna ad aumentare per effetto della crescita dei dipendenti permanenti, superando nuovamente i 23 milioni. Rispetto a giugno 2021, l’incremento di oltre 400mila occupati è determinato dai dipendenti che, a giugno 2022, ammontano a 18 milioni 100 mila, il valore più alto dal 1977, primo anno della serie storica. Il tasso di occupazione sale a 60,1% (valore record dal 1977), quello di disoccupazione è stabile all’8,1% e il tasso di inattività scende al 34,5%”.

Questo è il commento di Istat in allegato alla presentazione dei dati, diffusi ieri.

Occupazione in Italia, i dati Istat di giugno 2022

Il numero di occupati, secondo i dati provvisori Istat, a giugno 2022 supera quello di giugno 2021 dell’1,8% (+400mila unità). Un dato considerevole e positivo. Il tasso di occupazione sale al 60,1%, mentre quello di inattività scende al 34,5%. ll tasso di disoccupazione rimane stabile all’8,1% ma sale al 23,1% tra i giovani (+1,7 punti) rispetto al periodo precedente.

L’aumento dei posti di lavoro occupati riguarda entrambi i sessi e quasi tutte le fasce d’età (eccetto quella dei 35-49enni). Mentre gli autonomi e i dipendenti a termine diminuiscono, aumentano i lavoratori dipendenti. L’aumento degli occupati rilevato a giugno 2022 è il risultato dell’aumento dei dipendenti permanenti (+0,8%) e della diminuzione di quelli a termine (-0,1%) e degli autonomi (-0,5%).

Per quanto riguarda i tassi di occupazione per fasce d’età, i risultati sono migliori per i più giovani (15-24 anni): anche se c’è un aumento del tasso di disoccupazione rispetto al mese scorso (+1,7 punti), il tasso di occupazione è cresciuto di +2,5 punti rispetto a giugno 2021. Inoltre, la tendenza del trimestre aprile-giugno 2022 rispetto al precedente è ancora in crescita.

Meno persone alla ricerca di lavoro

Secondo i dati Istat relativi a giugno 2022, alla crescita dell’occupazione in Italia si accompagna anche una diminuzione sia delle persone in cerca di lavoro (-3,8%, pari a -81mila unità) sia degli inattivi (-0,5%, pari a -61mila unità).

Il trend è positivo anche rispetto allo scorso anno. Rispetto a giugno 2021, infatti, le persone in cerca di lavoro sono diminuite del 13,7% (-321mila unità) e gli inattivi sono il 3% in meno (-400mila unità).

Condividi
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: