Lentini, evade dagli arresti domiciliari ma viene riconosciuto da un carabiniere libero dal servizio che lo arresta

 Con l’accusa di evasione è finito in manette il 27 enne lentinese Concetto Scrofani. L’uomo, già oggetto di attenzione da parte dei Carabinieri, poiché sottoposto alla misura cautelare degli arresti domiciliari presso la propria abitazione con apposizione di braccialetto elettronico ma beneficiario di un permesso che gli consentiva tutte le mattine di assentarsi da casa per recarsi presso il SE.R.T. di Lentini, dalle ore 08.30 alle ore 13.00, approfittando della inibizione del braccialetto per quella fascia oraria, veniva sorpreso da un Maresciallo dei Carabinieri della Stazione di Lentini, libero dal servizio, a girovagare in paese con la moto della madre, fuori dal previsto tragitto autorizzato, il più breve tra la sede del SE.R.T. e la sua abitazione. Il sottufficiale dell’Arma, non appena ha riconosciuto lo Scrofani, lo ha fermato e dichiarato in arresto con l’accusa di evasione per non aver adempiuto all’obbligo di recarsi a casa immediatamente al termine della cura. A seguito dell’arresto Scrofani è stato sottoposto nuovamente agli arresti domiciliari.

Condividi
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: