Lentini, sequestrata dalla Procura di Siracusa una vasta area in contrada Armicci che serviva allo smaltimento di rifiuti

Nella giornata di oggi, venerdi, personale della Polizia Giudiziaria del Nictas e della Polizia di Stato della Procura di Siracusa, ha dato esecuzione al Decreto di Sequestro Preventivo, emesso dal GIP di Siracusa, di una vasta area di circa 100.000 mq, ubicata in c.da Armicci in territorio di Lentini.

La richiesta di sequestro, accolta dal GIP, è stata formulata dal Sostituto Procuratore della Repubblica  Tommaso Pagano e dal Procuratore della Repubblica,  Francesco Paolo Giordano, che ha coordinato le attività di indagine.

Destinatari del provvedimento sono L.G., L.A., rappresentanti di due importanti società che operano nel settore dello smaltimento e trattamento dei rifiuti, e M.A., nella sua qualità di progettista, per la realizzazione di due progetti di miglioramento fondiario del sito oggetto di sequestro.

L’attività di indagine, eseguita direttamente dalla polizia giudiziaria della Procura aretusea, consistita in sopralluoghi, acquisizioni documentali presso le sedi delle società coinvolte e presso i vari organi amministrativi, nonché escussioni a sommarie informazioni, ha evidenziato che, dietro due progetti di miglioramento fondiario, finalizzato all’impianto di un agrumeto, in realtà veniva posta in essere la colmatura di una ex cava con materiali (circa 500.000 metri cubi), provenienti dai lavori di sbancamento della discarica di Grotte San Giorgio, in fase di ampliamento.

Le indagini hanno preso avvio dalla segnalazione, da parte della stessa Amministrazione Comunale di Lentini, impegnata nell’ambito di controlli sulla realizzazione di altra discarica nel terreno limitrofo all’area oggetto di sequestro. L’attività odierna rientra nell’ambito delle varie iniziative che la Procura della Repubblica di Siracusa rivolge alla tutela ambientale.

 

Condividi
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: