MARZAMEMI. PRESTO IL PROGETTO ESECUTIVO PER SALVARE GLI SCIERI DELLA TONNARA

La Tonnara di Marzamemi

Si è svolto nei giorni scorsi, presso l’antica tonnara di Marzamemi, il sopralluogo alla presenza dei tecnici della Soprintendenza, che come ProLoco avevamo sollecitato allo scopo di verificare lo stato di conservazione dei due scieri. L’impegno che la soprintendente Donatella Aprile aveva assunto con i nostri rappresentanti Nino Campisi e Salvo Sorbello è stato correttamente e tempestivamente mantenuto e si riaccende quindi la speranza di non veder sparire per sempre queste importanti testimonianze di quella che fu la più importante
tonnara della Sicilia orientale.
Gli scieri sono al momento conservati all’aperto, protetti dagli agenti atmosferici da una semplice copertura con telo di plastica, montata su una struttura di tubi in ferro. Al sopralluogo erano presenti altresì il tecnico che rappresentava la Tonnara di Marzamemi srl, proprietaria dell’immobile e quelli dell’impresa che hanno effettuato i lavori di pulizia e messa in sicurezza del fabbricato.
“Abbiamo appreso che la società Tonnara di Marzamemi, che di recente ha avuto in donazione gli scieri, avrebbe finalmente presentato la bozza di un progetto di restauro conservativo e di posizionamento dei due barconi, così da preservarli e garantirne al contempo la possibilità di essere fruiti pubblicamente.
Speriamo che, finalmente – dichiarano per la Pro Loco Marzamemi Nino Campisi e Salvo Sorbello – dopo tanti, troppi anni di degrado e di sostanziale abbandono degli scieri, si riesca a salvare il salvabile. Gli scieri fanno parte integrante dell’identità del borgo di Marzamemi, nato prima ancora di Pachino proprio in funzione della tonnara, la seconda per importanza dell’intera Sicilia, dopo quella di Favignana. Prendiamo atto positivamente dell’azione della soprintendente Aprile e continueremo a vigilare affinché al più presto venga approvato il progetto esecutivo di restauro dei due barconi e Marzamemi non venga privata di una parte
essenziale della sua storia”.

Condividi
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: