MELILLI. SENTENZA DEL C.G.A. : “L’AMMINISTRAZIONE CARTA HA AGITO CORRETTAMENTE NELLE GARE PER IL TRASPORTO SCOLASTICO”

Revocati gli arresti domiciliari|al sindaco di Melilli - Live Sicilia

Il Consiglio di Giustizia Amministrativa per la Regione Siciliana, quale massimo organo della Giustizia amministrativa, con le sentenze nn. 909,910,911 e 913/2020 pubblicate il 15.10.2020 ha scritto un’importante pagina della storia amministrativa del Comune di Melilli, rigettando in toto l’appello promosso dalla EUROTOUR di RUSSO Santo , fratello di Alfredo Russo, più volte consigliere comunale ed Assessore nella scorse legislature, quale società ricorrente e giù in primo grado, e stabilendo la piena legalità della condotta amministrativa da parte del Comune di Melilli, sia come parte politica sia come dirigenti e funzionari incaricati negli anni di questo particolare ufficio.
Nei rilevanti pronunciamenti giurisprudenziali il Giudice Amministrativo ha qualificato come corretto, coerente con la normativa pubblica e con la contrattualistica di gara, l’azione amministrativa tenuta dalla gestione dell’ente comunale in ordine all’affidamento del servizio di trasporto scolastico e all’esclusione di un operatore economico per ragioni attinenti la qualità della prestazione resa in passato e delle dichiarazioni non veritiere rese.
Senza entrare eccessivamente nel merito della questione, che ha portato all’instaurazione di diversi contenziosi – tutti promossi da EURO TOUR di Santo Russo a danno e contro il Comune di Melilli – giova precisare che, l’attuale decisione giudiziale mette la parola fine su una controversia annosa, che ha visto l’Amministrazione Comunale “Carta” tutelare con estrema diligenza e attenzione la spesa pubblica in un settore cruciale come quello del trasporto scolastico. 
Il rigetto degli appelli e la soccombenza della ditta controparte rendono merito all’impegno profuso in questi tre anni dall’Amministrazione Comunale affinché venisse ristabilita la legalità formale e sostanziale, in un contesto economico quasi monopolistico, e del difensore incaricato Avv. Salvatore VIRZI’ che ha difeso la bontà della condotta dei pubblici uffici dinanzi alle plurime contestazioni giudiziarie.
Si chiude, oggi , una pagina oscura e triste della storia politica del Comune di Melilli e dall’altra parte si fa luce e si fa risaltare la buona amministrazione della cosa pubblica che questa sindacatura sta portando avanti, nonostante gli attacchi giudiziari e diffamatori subiti, per il solo fine di consegnare alla cittadinanza melillese un servizio efficace, efficiente, economicamente corretto e soprattutto reso nel pieno e incondizionato rispetto della Legge.
La ditta controparte dovrà, dunque, sostenere e rimborsare le spese legali del Comune in ragione della soccombenza anche in questo grado di appello.

Condividi
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: