“Sono sgomento per l’ennesimo tragico epilogo di un naufragio a largo delle nostre coste.

Lo dichiara il governatore della Regione Siciliana, Nello Musumeci, in merito al tragico sbarco di migranti che si è verificato nelle scorse ore tra Sicilia e Libia.

Poi l’attacco: “Denuncio da anni come nel silenzio dell’Europa il Mediterraneo sia diventato il più grande cimitero di disperati“.

“Nel prossimo Governo di centrodestra – prosegue – la tutela dei confini deve tornare ad essere una priorità, contro la misera tratta di disperati che vengono illusi da ignobili mercanti di morte”.

“Smettiamola con la retorica buonista, chi dice che va tutto bene condanna alla disperazione decine di migliaia di uomini e donne”, aggiunge.

“Accogliere i profughi è un dovere morale, apparire il ventre molle d’Europa è contro il diritto dei popoli di autodeterminarsi”, conclude il presidente.

Condividi
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: