No Vax, da oggi sospesi in Sicilia 72 medici ed infermieri

72 tra medici, infermieri e tecnici radiologi delle aziende sanitarie siciliane a partire da lunedì saranno sospesi. Mentre l’Asp di Trapani ha inviato ieri una seconda diffida a una quarantina di dipendenti. O si vaccinano entro pochi giorni o verranno mandati tutti a casa. Nell’Isola sono 121 i lavoratori della sanità sollevati dall’incarico perché non immunizzati: 49 medici erano già stati allontanati ad agosto a Siracusa. A Ragusa un medico si è appena licenziato: si è opposto all’obbligo e ha preferito presentare le dimissioni prima di essere mandato via.

Intanto l’Ordine dei medici di Palermo, venerdì, ha ascoltato lo psichiatra Francesco Oliviero: nei suoi confronti, così come per Rosalia Billeci – medico dell’Asp – è stato aperto un provvedimento disciplinare perché i due avrebbero fatto propaganda No Vax sui social e in piazza. Rischiano la radiazione.

Asp al lavoro per rintracciare i 3 mila medici e infermieri no vax in  Sicilia: raffica di sospensioni in vista - Giornale di Sicilia

Tolleranza zero, quindi, verso chi rifiuta il vaccino. La stima, raffrontando i dati in possesso delle Asp, è di oltre duemila medici ed infermieri senza alcuna dose. In alcuni casi, però, il vaccino è stato fatto fuori dalla Sicilia. Le liste vanno così aggiornate. A Palermo l’ultimatum dell’Asp è scaduto venerdì: “O il vaccino o fuori dal servizio”. Da oggi, infatti, scatta la sospensione per 44 dipendenti.

Condividi
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: