Un quarantacinquenne di Noto, dipendente comunale, è stato denunciato dal commissariato per truffa aggravata. La notizia viene riportata dal giornale online QDS.

L’incredibile scoperta del raggiro, lo scorso 1 settembre. Il 45enne dopo aver timbrato il cartellino, si è allontanato dal luogo di lavoro ma poco dopo ha avuto un incidente stradale. La serie di circostanze sfavorevoli l’ha convinto a organizzare un piano per evitare che venisse scoperta l’ingiustificata assenza dal lavoro. Così, alcuni giorni dopo, il dipendente assenteista ha inviato all’ufficio personale del Comune una richiesta di permesso sindacale retribuito per la data in cui era avvenuto l’incidente stradale.

La fretta, però, lo portava a sbagliare indirizzo, spedendo la mail al dirigente scolastico di un istituto di Brescia. Dopo un paio di giorni, il dipendente ha presentato una richiesta “corretta”, corredata da un visto. Ma gli accertamenti investigativi hanno consentito di chiarire come la richiesta di permesso non era stata protocollata prima della sua fruizione, che non vi era alcuna timbratura in uscita.

Convocato in commissariato, l’uomo è stato denunciato per truffa aggravata.

Condividi
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: